L’American Le Mans Series festeggia il proprio season finale ancora una volta a Road Atlanta con la 16ma edizione della Petit Le Mans. Ben 37 vetture appartenenti alle cinque classi in gara si daranno battaglia all’interno dello splendido circuito della Georgia.

Dopo che la gara nel 2012 venne ritenuta valida per l’assegnazione dei titoli della serie europea, nessuna partecipazione al di fuori del plateau ALMS, salvo la Lola Rebellion, che cercherà di bissare la vittoria dello scorso anno con la Lola Toyota nelle mani del neo-acquisto Porsche Neel Jani, il collaudatore Renault F1 Nico Prost ed il veterano sempre F1, Nick Heidfeld, al posto del nostro Andrea Belicchi, impegnato nella concomitante 6 Ore del Fuji WEC.

Il tifo italiano si dovrà concentrare sull’unico pilota di casa nostra in gara, il meldolese Matteo Malucelli reduce da ottime prestazioni nel round al COTA del WEC e soprattutto alla fantastica vittoria della scorsa settimana al Virginia International Raceway al volante della Ferrari F458 del Risi Competizione insieme al veterano Olivier Beretta. Per l’occasione alla coppia si affiancherà lo scozzese Robin Liddell.

La lotta per la vittoria assoluta vedrà ancora una volta ai nastri di partenza i neocampioni del Muscle Milk Pickett Racing Lucas Luhr, Klaus Graf e Romain Dumas, all’ultimo impegno con la HPD ARX03-c LM P1 insieme alla Lola-Mazda del Team Dyson con il patron Chris Dyson, Chris McMurry e Tony Burgess. Iscritta alla medesima classe la DeltaWing coupè nelle mani di Andy Meyrick e Katharine Legge

In LM P2, confermatissime le quattro HPD di Level5 e Extreme Speed – degli equipaggi ESM abbiamo già parlato QUI – è ancora viva la lotta al titolo piloti tra i due team owner Scott Tucker e Scott Sharp, mentre in LM PC, è ancora aperta la caccia al successore di Alex Popow tra i piloti tra Mike Guasch, Chris Cumming e Jonathan Bennett, e del CORE Autosport tra i team, ancora in gara insieme a PR1 Mathiasen e BAR1. Ricordiamo il debutto nella categoria della 8 Star Motorsports con Osvaldo “Ozz” Negri e Sean Rayhal.

Ma la gara più spettacolare si attende ancora una volta tra le GT, dove si confronteranno come sempre ben 6 costruttori: Corvette, Ferrari, BMW, SRT Viper e Porsche. Assegnato il titolo costruttori alla Corvette, i portacolori della casa del Kentucky Jan Magnussen ed Antonio Garcia dovranno difendere un robusto vantaggio di 16 punti su Dirk Muller, unico altro contender ancora in lizza per il titolo piloti, sulla BMW che condividerà con John Edwards e Uwe Alzen. Altre guest star presenti per le 10 ore di gara, Nick Tandy ed Emmanuel Collard sulle Porsche di Falken Tire e Paul Miller Racing.

Infine in GTC i portacolori dell’Alex Job Racing Jeroen Bleekemolen e Cooper MacNeil, campione in carica della categoria, dovranno resistere, coadiuvati da Sebastiaan Bleekemolen, agli assalti di Henrique Cisneros dell’NGT Motorsports e della coppia del Flying Lizard formata da Nelson Canache Jr. e Spencer Pumpelly, separati rispettivamente da 13 e 16 punti in classifica.

L’inizio ufficiale delle ostilità per la 16ma Petit Le Mans è fissato per mercoledì 16 ottobre, mentre lo start della enduro Georgiana avverrà sabato 19 ottobre.

Piero Lonardo

La prima versione dell’entry list ufficiale

 


Stop&Go Communcation

L’American Le Mans Series festeggia il proprio season finale ancora una volta a Road Atlanta con la 16ma edizione della […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2013/10/Start2012.jpg ALMS – Tutto pronto per la 16ma Petit Le Mans!