Sebring stamane si è svegliata sotto un cielo che minacciava pioggia, che infatti alla fine è caduta, vanificando la prima ora di test prevista per la giornata.

Poche le macchine in pista, solo 4, con miglior tempo per Marino Franchitti con la HPD del Level 5 con 2.15.391 negli 8 giri percorsi. Tempi significativi anche per le Porsche Cup del TRG (miglior tempo 2.20.618) che verrà guidata da Al Carter e Kevin Estre e per quella del NGT Motorsport di Sean Edwards, Henrique Cisneros e Marco Seefried.

Pomeriggio invece fresco e nuvoloso ma senza tracce di pioggia, che peraltro non dovrebbe più affacciarsi per tutto il weekend, e pista ancora un po’ scivolosa che non ha permesso di migliorare i tempi di ieri.

La miglior prestazione del pomeriggio è stata appannaggio di Klaus Graf che poco dopo la metà della sessione ha piazzato un buon 1.47.789 che ha resistito fino al termine. Unici a cercare il tempo oggi lo squadrone Audi con la R18 e-tron quattro #1 di Fassler, Treluyer e Jarvis, che guadagna per la prima volta la pista in questi test e che conquista la piazza d’onore a oltre 7 decimi. Curioso il problema accusato dall’equipaggio dei quattro cerchi a dieci minuti dalla fine, con il prototipo rimasto inspiegabilmente a secco di carburante intorno alla curva 6, nel giro di riscaldamento che ha generato l’unica bandiera rossa della giornata. A seguire le tre Lola B12/60 LM P1 in gara, con il team Dyson a sandwich tra le due Rebellion.

Oggi hanno visto la pista anche le quattro HPD presenti sul circuito, con le due entry del Level 5 a dettare il passo. La #055 del patron Scott Tucker, che dividerà in gara con il campione IndyCar 2012 Ryan Hunter-Reay e col  “rookie of the year” sempre IndyCar, Simon Pagenaud, oggi impegnati nei test collettivi IndyCar al Barber Motorsport Park, accreditata di 1.53.263. Pochi giri per le due vetture gemeelle dell’Extreme Speed, probabilmente ancora a corto di preparazione.

Migliorano i tempi della rinnovata DeltaWing (nella foto, in azione proprio davanti alla HPD del Muscle Milk), oggi 14ma assoluta con 1.58.505 poco dietro le migliori Oreca FLM09 della classe LM PC. Miglior tempo fra le barchette francesi per la entry del DragonSpeed Mishumotors, il cui equipaggio è formato da vecchie conoscenze dell’endurance quali Micro Schultis, Pierre Kaffer e Patrick Simon, con 1.56.901.

Tra le GT, miglior tempo all’ultimo giro per l’Aston Martin Vantage V8 #97 di Turner, Mucke e Bruno Senna che con 2.01.451 strappa il best lap alla Viper di Jonathan Bomarito. Qualche problema per la Ferrari F458 del Risi Competizione, che non va oltre la quinta posizione, dietro anche alle due Corvette.

Tra le Porsche in versione Cup che animano la classe GTC infine, migliore prestazione per la #66 del TRG schierata per Ben Keating, Damien Faulkner e Craig Stanton con 2.07.821 a precedere la #22 dell’Alex Job Racing del super-equipaggio formato da Jeroen Bleekemolen, Cooper MacNeil e Dion von Moltke e la prima entry del Dempsey Del Piero Racing, la #27 della star Patrick Dempsey, Andy Lally e Joe Foster.

Il programma prevede per domani una sola ora di test a partire dalle 5 PM, mentre giovedì sono in programma 2 sessioni di un’ora ciascuna di prove libere.

Piero Lonardo

I tempi della terza sessione di test

I tempi della quarta sessione di test

 


Stop&Go Communcation

Sebring stamane si è svegliata sotto un cielo che minacciava pioggia, che infatti alla fine è caduta, vanificando la prima […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2013/03/DW_MM.jpg ALMS – Test Sebring, Day 2: Muscle Milk davanti. Aston Martin sul filo di lana in GT