Il pilota più rapido delle qualifiche di Road America è stato senza il benché minimo dubbio Jonny Cocker, vero protagonista e mattatore di questa sessione. Il pilota del Drayson Racing è stato l’unico ad abbattere la barriera dell’1:50, fermando i cronometri del circuito statunitense sull’1:49.554. Il secondo classificato, Guy Smith, al volante della Lola-Mazda del Dyson Racing, è staccato di ben 1.3 secondi.

Segue la Porsche RS Spyder gestita dal Cytosport, con un miglior crono di 1:51.312, dinanzi alla Lola-AER dell’Autocon Motorsports ed alla deludente HPD ARX-01c portata in pista dall’Highcroft e condotta da David Brabham.

La classe LMPC ha visto imporsi l’Oreca 09 del PR1 Mathiasen Motorsports, con Luis Diaz ed un miglior tempo di 1:58.287. Fra le GT, hanno imposto il proprio dominio le Corvette ZR1 ufficiali: Olivier Gavin, alla guida della #4, ha impostato il crono più veloce di 2:06.509, dinanzi alla #3 pilotata da Jan Magnussen per solo 165 millesimi. Il virtuale podio è completato dalla Ferrari F430 #61 del Risi Competizione, che annovera Pierre Kaffer e Mika Salo fra le proprie fila. Non hanno espresso tutto il loro potenziale le BMW M3, in primis la #92 di Auberlen-Milner che risulta ottava; la #90 condotta da Muller-Hand è riuscita a raggiungere la quarta posizione.

Qualifica da decifrare per Flying Lizard Motorsports, soprattutto per quanto riguarda la #44 di Law-Neiman, che figura in ultima posizione assoluta. La #45 pilotata da Bergmeister-Long, capolista nella graduatoria di campionato, ha raggiunto la top-5. Solo settima la Ferrari F430 #62 di Bruni-Melo e, per rimanere in tema Ferrari, una qualifica difficile ha caratterizzato invece la prestazione dell’Extreme Speed Motorsports. La #01 di Sharp-van Overbeek ha espresso il tempo 2:07.455 ed ha agguantato la sesta piazza, mentre la #02 di Brown-Cosmo è immersa nel plotone delle GTC.

Proprio in quest’ultima classe, ad incasellare la miglior prestazione è stata la Porsche 997 GT3 Cup del Black Swan Racing, con Timothy Pappas. Andy Lally, in seno al The Racers Group, nonostante abbia incidentato gravemente la propria vettura, ha mantenuto la seconda posizione.

Non hanno preso parte alla sessione l’Oreca 09 #55 del Level 5 Motorsports, la Lola B06/10 – AER gestita dall’Intersport Racing ed infine la Porsche 997 GT3 Cup #28 del GMG Racing. Diserterà la corsa di domani la Radical SR9 – IES del Libra Racing, che sarebbe stata guidata da Andrew Prendeville e Josè Manuel Balbiani.

Classifica – Qualifiche

Gabriele Sbrana


Stop&Go Communcation

Il pilota più rapido delle qualifiche di Road America è stato senza il benché minimo dubbio Jonny Cocker, vero protagonista […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/endurance029523365406.jpg ALMS – Road America – Qualifiche: Jonny Cocker impone le proprie regole, Corvette dominatrici in GT