La Panoz LLC avvierà la produzione di versioni da strada delle sue macchine dopo la Petit Le Mans.

Alla presentazione della nuovissima enorme showroom/museo di Braselton, cui abbiamo avuto la fortuna di assistere mercoledì sera, erano presenti sia le macchine che hanno reso vincente questo marchio (Esperante, Abruzzi, GTR-1) che le loro prime versioni stradali.

“Produrremo queste macchine non in catena di montaggio ma su diretta richiesta del committente” ci ha spiegato il COO Bill Orr, di lontane origini italiane come del resto il Dr. Don Panoz stesso (il nome Abruzzi non è stato assegnato a caso – ndr).

“E’ un privilegio fare rivivere le Panoz” ha affermato Don Panoz “Penso che tutti apprezzeranno il museo che abbiamo dedicato alla storia delle nostre macchine e non vediamo l’ora di lavorare con tutti quei clienti che desiderano che la loro vettura personale sia una Panoz.”

Peraltro, come Dan Panoz, figlio del fondatore dell’American Le Mans Series, ci ha spiegato. “La Abruzzi in versione stradale, non dovendo sottostare a regimi regolamentari, è più potente e più veloce della versione da corsa, anche se leggermente più alta da strada.”

In mostra anche la GTLM che ha vinto la 24 Ore di Le Mans del 2006 in GT2 col team LNT, sbaragliando la concorrenza di Porsche e Ferrari. Inoltre, il museo propone :

– la Panoz GTR-1 che ha corso a Le Mans nel 2004 e nel 2007.

– la Esperante GTR-1 Hybrid del 1998, soprannominata “Sparky”

– Panoz LMP del 2000 “Adelaide Race of 1000 years” che vinse la 1000 km del Nurburgring ALMS

– la Panoz Trans Am del 2002 – sette vittorie e sempre a podio

– la Panoz Abruzzi GT2 del 2010

Nella foto, i piloti Marino Franchitti e Bryan Sellers con la Abruzzi GT2

Piero Lonardo


Stop&Go Communcation

La Panoz LLC avvierà la produzione di versioni da strada delle sue macchine dopo la Petit Le Mans. Alla presentazione […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2013/10/Panoz.jpg ALMS – Panoz avvia la produzione delle versioni stradali delle sue GT vincenti