Terza vittoria, la seconda di fila, per la Muscle Milk Lola Aston Martin nell’American Le Mans Series a Mid-Ohio. Lucas Luhr e Klaus Graf riescono a mantenere la testa anche sotto il diluvio che ha penalizzato lo svolgimento della seconda parte di gara, costringendo i piloti ad un lungo trenino dietro la pace car. A dieci minuti dalla fine la vettura di servizio terminava il carburante e veniva dichiarata la sospensione della gara con bandiera rossa e la successiva bandiera a scacchi.

Seconda dietro la Muscle Milk la Lola-Mazda di Guy Smith e Chris Dyson, al comando durante la prima parte di gara, ma in seguito costretta a cedere la testa al primo pit stop, mantiene comunque la leadership del campionato. Sfortuna invece per la vettura gemella di Humaid Al-Masahood e Steven Kane, a muro nella prima metà di gara. Termina terza di classe, 19ma assoluta la Lola Autocon di Burgess e McMurry.

Come previsto grande battaglia in GT, e nuova inaspettata sconfitta BMW a vantaggio questa volta della Porsche 911 RSR del team Falken Tire di Wolf Henzler e Bryan Sellers, alla prima vittoria assoluta, davanti alla Corvette ZR1 di Oliver Gavin e Ian Magnussen. Solo terza e quarta le due GT bavaresi, complice un brutto avvio, con la #56 che perdeva la testa della gara al secondo giro a favore della Corvette di punta.

Oliver Gavin e la Corvette #4 dominavano quindi la corsa fino al primo pit stop, durante il quale la Ferrari F458 Italia della Risi Competizione – costretta a cambiare strategia a causa di uno stop & go nelle prime fasi di gara – guadagnava brevemente la leadership, fin quando Jaime Melo era costretto a switchare alla rain per la pioggia sempre più intesa. Via libera allora per la Porsche 911 GT3 RSR del Flying Lizards di Patrick Long fino alla successiva green flag dove, sotto un diluvio epocale, subiva l’attacco vincente di Wolf Henzler con l’altra Porsche del team Falken Tire, abile a portare al traguardo la vettura in prima posizione. Solo quinta la prima delle Ferrari, la #01 di Scott Sharp e Johannes Van Overbeek dell’Extreme Speed, a precedere la seconda Corvette di Beretta e Milner, tutti nello stesso giro del vincitore. La BMW con questo risultato riesce comunque a mantenere il comando in classifica generale. 

In LMPC primo successo con doppietta per l’Intersport Racing, con Kyle Marcelli e Tomy Drissi, vincitori di classe alla 6 ore di Imola qualche settimana fa, a precedere Jon e Clint Field. Terza l’Oreca di Cheng ed Etcheverria del PR1/Mathiasen Motorsports. Sfortuna per il CORE autosport, che mantiene comunque la testa del campionato grazie al quarto posto di Jeannette e Gonzalez, e soprattutto per l’equipaggio del Genoa Racing composto da Lux e Zugel, quinti al traguardo, a lungo in testa ma vittime di un testacoda nelle fasi finali di gara che ha aperto la strada ai vincitori.

Infine la GTC con nuovo successo, il secondo di fila, per la TRG con Spencer Pumpelly e Duncan Ende, abili ad evitare le penalità e le inside della pioggia. Secondi i vincitori 2010 del Black Swan Racing con Tim Pappas e un grande Jeroen Bleekemolen a volare nel diluvio, davanti alla vettura del Magnus Racing con Craig Stanton e John Potter.

Prossimo appuntamento fra due settimane sulla pista di Road America nel Wisconsin per la Time Warner Cable Road Race Showcase della durata di quattro ore.

Nella foto, le due vincitrici in LM P1 e GT incolonnate dietro la pace-car

Piero Lonardo

L’ordine di arrivo

 


Stop&Go Communcation

Terza vittoria, la seconda di fila, per la Muscle Milk Lola Aston Martin nell’American Le Mans Series a Mid-Ohio. Lucas […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/10/enduranceMM_Falk_Oh.jpg ALMS – Mid-Ohio, Gara: Ancora la Muscle Milk nel diluvio. Nuova sconfitta BMW in GT