La stagione dell’endurance è giunta nel vivo anche negli Stati Uniti e anche l’American Le Mans Series, così come la serie europea a Silverstone la scorsa settimana, vivrà questo weekend un appuntamento in concomitanza con un’altra serie di grido, nel caso in questione l’IndyCar.

Terminata, almeno per ora, la presenza sul continente americano dell’Audi, è toccato alla Rebellion ricevere il testimone del più forte. Questa mattina Nick Heidfeld, reduce dall’ottimo quinto posto assoluto di Siòverstone, segnare la migliore prestazione nell’unico turno di prove libere previste con 1.14.708, precedendo i rivali del Muscle Milk di poco meno di 2 decimi e di oltre 3 la Lola Dyson di Guy Smith.

Tra le P2, dominio assoluto delle HPD del Level 5 con Ryan Briscoe e Marino Franchitti sulle rivali dell’Extreme Speed, distanziate di 1 secondo netto.

In GT, buone prestazioni delle Porsche del Paul Miller Racing e del Falken Tire sulla Ferrari del Risi Competizione, a poco più di 2 decimi.

Nel pomeriggio si sono svolte le qualifiche. Tutto immutato tra i prototipi, con Neel Jani che si aggiudica la pole position con 1.12.600, lasciandosi dietro Guy Smith di oltre 6 decimi e Lucas Luhr di oltre  1”4.

Si ripete anche Ryan Briscoe che stacca la pole della LM P2 con 1.16.04 davanti di 1”3 a Scott Sharp e Johannes van Overbeek.

Tra le GT, prima pole per Dominik Farnbacher a la Viper SRT con 1.18.845 davanti a Bryan Sellers con la Porsche Falken Tire e all’altra Viper di Jonathan Bomarito.

In LM PC, pole per Bruno Junqueira e l’Oreca dell’RSR mentre tra le Porsche GTC ha svettato il vincitore di Sebring Jeroen Bleekemolen con l’entry dell’Alex Job.

La gara domani alle 4.30 PM ora locale

Piero Lonardo

La classifica delle libere

La classifica delle qualifiche

 


Stop&Go Communcation

La stagione dell’endurance è giunta nel vivo anche negli Stati Uniti e anche l’American Le Mans Series, così come la […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2013/04/Rebell1.jpg ALMS – Long Beach, Libere e Qualifiche: Rebellion e Viper SRT senza rivali