Lola Cars ha raggiunto un accordo tecnico con Roush Yates Engines, specialista nella preparazione di propulsori di derivazione Ford. La struttura statunitense inizierà con l’offrire propulsori per telai LMP2, dal 2011: la prima proposta ha avanzato la candidatura del Ford V6 EcoBoost Turbo, sia per prototipi barchetta che coupè. Per le vetture LMP, Roush Yates Engines sta valutando anche l’introduzione del motore V8 della Mustang.

“Tutti i componenti di Roush Yates Engines sono lieti di collaborare con un costruttore di spicco in LMP”, ha dichiarato John Maddox, direttore dei programmi sportivi della casa americana. “Siamo orgogliosi di entrare in questo campionato innovativo e di costruire motori sul design delle Lola LMP2. Roush Yates Engines intende usufruire di questa opportunità per continuare a migliorare la propria tecnologia ed efficienza”.

Robin Brundle, direttore di Lola Cars, ha dichiarato: “Siamo lieti di confermare questa importante alleanza. Accordarsi in questo modo, per due marchi di eccezione come Lola Cars e Roush Yates Engines, dimostra una visione comune delle corse endurance”.

Gabriele Sbrana


Stop&Go Communcation

Lola Cars ha raggiunto un accordo tecnico con Roush Yates Engines, specialista nella preparazione di propulsori di derivazione Ford. La […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/endurance00_AnnonceLola_RoushYates_11.jpg ALMS – Lola Cars apre le porte al debutto di Roush Yates Engines