La Ford GT del Robertson Racing muta aspetto per il quarto round dell’American Le Mans Series, previsto a Salt Lake City. Prima di tutto, l’unità propulsiva è cambiata: abbandonato il V8 preparato da Roush, David Roberston ha optato per il V8 curato da Elan.

“Volevamo un impegno più personale del nostro partner, abbiamo quindi scelto Elan”, ha dichiarato Andrew Smith, team manager di Robertson Racing. “Roush s’è rivelato fantastico durante le ultime tre stagioni, ma ci è sembrato il momento giusto per dare una svolta”.

Inoltre, la Ford GT possederà una veste aerodinamica rinnovata, dopo due sedute di prove in galleria del vento. Non è stato sottovalutato il fattore pneumatici: per provvedere a questa necessità, è stata effettuata una giornata di test.

“E’ stato un mese folle, durante il quale non abbiamo avuto un minuto per noi”, ha aggiunto Andrew Smith. “Lo sviluppo in galleria del vento dovrebbe migliorare anche il carico aerodinamico della Ford GT. Per Salt Lake City, ci stiamo muovendo nella giusta direzione”.

Gabriele Sbrana 


Stop&Go Communcation

La Ford GT del Robertson Racing muta aspetto per il quarto round dell’American Le Mans Series, previsto a Salt Lake […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/endurance0280231144251.jpg ALMS – La Ford GT del Robertson Racing cambia fisionomia: molte le novità