In seguito al violento incidente che ha visto protagonista Jon Field, durante una sessione di prove di lunedì, Intersport Racing ha deciso di concentrarsi solamente sull’impegno nella classe LMPC, non preparando quindi un’altra Lola B06/10 – AER per la 12 Ore di Sebring. Questo è il secondo forfait della settimana, dopo la dipartita del Creation Autosportif.  

“In primo luogo siamo sollevati dal fatto che Jon sia riuscito ad uscire dalla vettura incidentata”, ha commentato il team manager Brian Alder. “L’incidente è una lode alle norme di sicurezza dell’IMSA ed alle abilità costruttive della Lola, per vedere il nostro pilota uscire da questa terribile sciagura. Con Jon in via di guarigione, focalizzeremo la nostra attenzione sulla Oreca nella classe LMPC. Siamo molto fiduciosi ed entusiasti riguardo la competitività del team in tale programma. Jon e Clint Field torneranno in LMP1 dal round di Long Beach, nel mese di aprile. Non prendere parte alla 12 Ore di Sebring è deludente e significativo, poiché pone fine alle 13 partecipazioni consecutive alla competizione da parte di Jon Field”. 

L’incidente è stato causato dalla rottura della sospensione posteriore destra, che ha fatto compiere vari ribaltamenti alla Lola LMP1.  

Gabriele Sbrana


Stop&Go Communcation

In seguito al violento incidente che ha visto protagonista Jon Field, durante una sessione di prove di lunedì, Intersport Racing ha […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/enduranceJField_031510_3.jpg ALMS – 12h Sebring – Anche Intersport Racing alza bandiera bianca