Il tempo scorre e manca ormai meno di una settimana alla 12 Ore di Sebring. Sul circuito della Florida prende il via l’American Le Mans Series e nella classe GT si prevede un grandissimo spettacolo per tutta la stagione.

Presenzierà sin dall’inizio la Corvette C6R ufficiale con due esemplari, ovviamente entrambi favoriti alla vittoria di classe, le due auto saranno affidate a Magnussen/O’Connell/Garcia la #3 e Beretta/Gavin/Collard la #4; si tratterà anche della prima gara su Corvette per Manu Collard, il francese difatti, tenterà questa nuova esperienza dopo anni trascorsi come pilota ufficiale Porsche e con qualche comparsata a bordo della Pescarolo, per lui sarà un ritorno in seno alla General Motors, dopo aver guidato per due anni la Cadillac LMP1 tra il 2000 e il 2002.

Non mancherà la presenza della Ferrari, che aumenta le proprie vetture dalle solite due a ben quattro, quest’anno infatti, oltre alle F430 del Risi Competizione di Bruni/Melo/Kaffer e alla Risi Krohn di Jonsson/Krohn/Van de Poele, si aggiungeranno le due dell’Extreme Speed Motorsport di Scott Sharp, ex pilota Acura Highcroft; queste new entry non saranno di certo presenti come comparse, infatti presentano dei fantastici lineup, ovvero Sharp/Van Overbeek/Farnbacher sulla #01 e Brown/Cosmo/Barbosa sulla #02.

Confermata la presenza dello squadrone Porsche, tuttavia con solamente tre esemplari dopo la dipartita del Black Swan Racing un po’ a sorpresa nelle ultime ore; le 997 RSR saranno portate in pista rispettivamente da Falken Tire, con ben due piloti ufficiali Porsche come Wolf Henzler e Patrick Pilet, oltre a Bryan Sellers, e dal Flying Lizard Motorsport, che schiererà due esemplari, affidando ai campioni di classe in carica la #45, cioè a Bergmeister/Long/Lieb e la #44 a Neiman/Law/Lietz.

Ma non ci saranno solo Porsche, Ferrari e Corvette, infatti non mancherà la Doran Ford GT del Robertson Racing, affidata a David Robertson, Andrea Robertson e David Murry; inoltre ci saranno altri tedeschi, quelli della BMW che conferma le due vetture del BMW Rahal Letterman Racing, rispettivamente con Muller/Hand/Priaulx sulla #90 e Auberlen/Milner/Werner sulla #92. Infine, ci sarà anche la Jaguar del Rocketsport, che fino all’ultimo ha tentato di portare al via un secondo esemplare, sulla XKRS troveranno posto Paul Gentilozzi, Marc Goossens e Ryan Dalziel.

Debutterà anche la nuovissima classe GTC, ovvero una categoria monomarca GT con sole Porshe 911 GT3 gommate Yokohama. Prenderanno parte alla 12 Ore sette auto, di cui ben tre saranno del rientrante Alex Job Racing, il team americano, in passato anche vincitore della 24 Ore di Le Mans nella classe GT2, torna in ALMS dopo l’esperienza in GrandAm e probabilmente sarà tra i favoriti alla vittoria in GTC. Le tre vetture saranno affidate a Sweedler/Kapudjia/Lueders la #23, all’ex pilota Dyson Racing, Butch Leitzinger, oltre che a Gonzalez/Keen l’ #81 e a Luis Diaz (vincitore di classe LMP2 in carica, dopo la vittoria nel 2009 con l’Acura del Lowe’s Fernandez), insieme a Gonzalez/Kelly la numero #80. Inoltre, ci sarà il GMG Racing con Sofronas/Curtis/Pilgrim con la #32, Lally/Richard/Ende del The Race Group sulla #63, Rodriguez/Bieker/Friedman per il Werks II Racing con la #69, infine, con la #88, il Velox Motorsport con Vento/Lewis.

In totale saranno venti vetture GT, 13 GT2 e 7 GTC al via della 12 Ore di Sebring e come sempre daranno un grande spettacolo, si riveleranno decisive anche per la vittoria assoluta, essendo di notte sempre una difficoltà aggiunta il doverle doppiare per le LMP e questo non farà altro che rendere migliore lo spettacolo tra 7 giorni.

Matteo Mozzanica


Stop&Go Communcation

Il tempo scorre e manca ormai meno di una settimana alla 12 Ore di Sebring. Sul circuito della Florida prende […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/endurance0267101045151.jpg ALMS – Sebring Preview GT: Lotta a tre per la vittoria con Ferrari, Corvette e Porsche pronte a darsi battaglia