Saranno 35 le vetture al via del secondo evento dell’anno dell’American Le Mans Series, rispettivamente suddivisi in 7 LMP, 12 GT, 7 LMPC, 9 GTC.

Nella classe unica LMP, che accoglie LMP1 ed LMP2, troveremo l’Aston Martin #007 di Fernadez/Primat, l’HPD del Patron Highcroft Racing, chiamata al riscatto dopo la cocente delusione di Sebring, i piloti saranno Brabham/Pagenaud, ci sarà anche il Drayson Racing, sulla Lola Judd ci saranno Drayson/Cocker; inoltre, confermata la presenza con il numero #6, la Porsche RS Spyder del Team Cytosport con Graf/Pickett, mancherà Maassen rispetto all’equipaggio che ha trionfato in LMP2 nella 12 Ore di Sebring. Tornerà la Lola AER dell’Intersport, dopo il tremendo incidente nelle libere pre-12 Ore, con Jon e Clint Field, dovrebbe essere al via anche l’Autocon con Lewis/Drissi/Davis, infine, non mancherà la Lola Mazda del Dyson Racing con Dyson/Smith.

In LMPC invece, nella categoria monomarca di sole Oreca FLM09, ci saranno le due Level 5 Motorsport, sebbene con l’equipaggio di entrambe non è stato ancora deciso, presente anche il Genoa Racing con il solo Tom Sutherland annunciato e il Primetime Race Group con Marcelli/Feinberg, anche qui al via l’Intersport, con Pagerey/Wong, oltre al Green Earth Team Gunnar con Jeannette/Julian, infine, a sorpresa, ci sarà una piccola presenza del Corsa Motorsport, che tornerà con la sua Zytek Hybrid nei prossimi mesi in LMP, a Long Beach sarà con il PR1 Mathiasen Motorsport con Johnny Mowlem, pilota ufficiale Corsa e Tom Papadopulos.

Nella classe GT, presenza confermata per le due Corvette ZR1, chiamate al far dimenticare il disastro di Sebring, i piloti saranno Magnussen/O’Connell con la #3 e Beretta/Gavin con la #4. La BMW porterà anche a Long Beach due M3, di Hand/Mueller e Auberlen/Milner; chi porterà due auto, però Ferrari, è l’Extreme Speed Motorsport, con Sharp/Van Overbeek e Brown/Cosmo, altre due auto, Porsche 997, per il Flying Lizard, Bergmeister/Long sulla #45 e Neiman/Law sulla #44. Il Risi Competizione ci sarà con Bruni/Melo, freschi dominatori nella classe GT della 12 Ore di Sebring. Un’altra Porsche al via sarà quella del Falken Tire, con Henzler/Sellers, infine, presenti anche la Doran Ford del Robertson Racing con Robertson/Robertson/Murry e la Jaguar XKR del RSR con Gentilozzi/Goossens.

Infine, in GTC, categoria monomarca GT, dove ci saranno le tre Alex Job Racing, dominatrici a Sebring, le tre auto saranno la #23 di Kapudija/Sweedler, la #80 di Diaz/Gonzalez e l’#81 di Leitzinger/Gonzalez; a sorpresa ci sarà il Black Swan Racing con Pappas/Bleekemolen, nonostante Tim Pappas ha messo in vendita il suo esemplare di Porsche, altri team saranno il Velox Motorsport di Lewis/Vento, il Werks II di Bieker/Rodriguez, il GMG con Curtis/Sofronas e il TRG con Richard/Thomas, infine, un altro team al debutto sarà il 911 Design con Baron/Beggs.

La seconda prova dell’American Le Mans Series sul circuito di Long Beach sarà il 17 aprile.

Matteo Mozzanica


Stop&Go Communcation

Saranno 35 le vetture al via del secondo evento dell’anno dell’American Le Mans Series, rispettivamente suddivisi in 7 LMP, 12 […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/endurance027617255127.jpg ALMS – Presentata l’entry list di Long Beach, 35 auto saranno al via