Un po’ a sorpresa, Jamie Green scavalca i protagonisti della sessione per raggiungere la sua seconda pole dell’anno. Lo segue a ruota Gary Paffett, terza e quarta piazza per Christian Vietoris ed Edoardo Mortara.

Non poteva chiedere di meglio Jamie Green, dopo aver agganciato il collega Edoardo Mortara nella classifica piloti. A venti punti dalla vetta con la quinta piazza di ieri, l’ex pilota Mercedes è oggi in pole position per la seconda volta nella stagione 2016.

In realtà, poco prima del giro record è arrivato l’annuncio dei commissari di gara: il britannico è sotto investigazione per aver superato il limite di velocità nella pit lane. Per lui i commissari hanno decretato solo una sanzione monetaria di 250€, dunque la griglia di partenza è da riternersi definitiva.

Al suo fianco partirà dunque Gary Paffett, autore di tempo maggiore di 0.079s registrato istanti dopo il connazionale. La seconda fila vede due dei principali protagonisti di questa sessione: Christian Vietoris ed Edoardo Mortara, il primo leader delle FP3.

Il duo è rimasto per lungo tempo al comando della lista, con un tempo identico al millesimo. I concitati istanti finali li hanno superati da un nutrito gruppo, fra cui Timo Glock e Marco Wittmann prima di Green. Ma gli agguerriti Vietoris e Mortara sono riusciti a migliorare a ridosso della scadenza, guadagnano il terzo e quarto posto.

Il vincitore di ieri Robert Wickens si qualifica infine quinto, recuperando all’ultimo minuto una sessione che pareva compromessa. Il canadese aveva sofferto un’uscita di pista durante le fasi iniziali, la quale gli ha impedito di segnare tempi interessanti.

I già citati Glock e Wittmann partiranno dalla sesta e settima piazza, il leader del campionato dunque dietro ai suoi principali inseguitori.

Esteban Ocon è ottavo per Mercedes, davanti a Mattias Ekström. Così come Wickens, anche lo svedese è sfuggito alle retrovie nei momenti conclusivi. A chiudere la top ten, infine, troviamo Nico Müller.

René Rast, arrivato a sostituire Tambay, si è classificato ventiduesimo a 1.383s dalla vetta. Dietro di lui Maximilian Götz, autore di un altro fuori pista che lo ha reso lento nelle fasi successivi.

L’inconveniente maggiore riguarda Daniel Juncadella, dritto alla Masterkurve. La sua C63 si è arenata nella ghiaia e non ha potuto completare le qualifiche, causando un temporaneo regime di red flag. Con un solo giro completato, lo spagnolo partirà dal fondo del gruppo.

Rivisti i pesi dopo le qualifiche, le Audi si vedono aggiungere 5kg e tornano ad essere le più pesanti, 1127.5kg all’attivo. Valori identici per Mercedes, mentre BMW perde 5kg fino a toccare i 1115kg.

La gara 2, dalla durata di 60 minuti più un giro con pit stop obbligatorio, avrà inizio alle 13:45.

Giuseppe Poliseno

I risultati delle Qualifiche 2


Stop&Go Communcation

Un po’ a sorpresa, Jamie Green scavalca i protagonisti della sessione per raggiungere la sua seconda pole dell’anno. Lo segue […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2016/07/green-zandvoort-17072016.jpg Zandvoort, Qualifiche 2: Pole position per Jamie Green

DTM