Comincia l’appuntamento a Zandvoort, terzo round del DTM 2016. Mercedes si impone nelle prove del venerdì con Robert Wickens, Daniel Juncadella e Christian Vietoris.

Dopo una pausa di tre settimane, l’attuale campionato si avvicina al giro di boa. È difficile, tuttavia, tirare le prime somme per la corsa al titolo 2016, quantomai combattuta e priva un singolo favorito. Sette differenti piloti hanno vinto i primi otto round, Edoardo Mortara l’unico ad essere salito due volte sul gradino più alto del podio.

L’italiano arriva a Zandvoort con 73 punti in classifica, solo due dietro il leader Marco Wittmann. Il pilota Abt deve però anche guardarsi le spalle da Paul Di Resta, distante tre lunghezze. Senza contare il resto della top ten, a cui bastano un paio di buoni piazzamenti per riagganciare il gruppo di testa.

In queste condizioni combattute, dunque, il tracciato olandese appare particolarmente avvicente, vista la relativa difficoltà nel superare e la mancanza di vie di fuga asfaltate dove i piloti potrebbero finire lunghi senza particolari conseguenze. Una buona posizione in qualifica appare fondamentale, almeno nella gara più breve. Non dobbiamo dimenticare, inoltre, la peculiare vicinanza al mare di questa pista, che con venti particolarmente forti può risultare in sabbia sull’asfalto.

Le prove libere del venerdì, cominciate alle 17:00, hanno visto le C63 imporsi sulla concorrenza. È Robert Wickens l’autore del giro più veloce, reduce dal controverso incidente con Ekström al Norisring. A dieci minuti dall’inizio, il canadese ha messo a segno 1m31.693s, tempo imbattuto per il resto della sessione.

Poco dopo Daniel Juncadella lo ha raggiunto, lungo di 0.045s, mentre Christian Vietoris si è portato in terza posizione nei minuti finali. La quarta piazza nella lista delle qualifiche provvisorie spetta invece a Mattias Ekström: lo svedese, che qui ha raggiunto la sua prima vittoria in DTM, spera in un successo per poter risalire la classifica. Sarebbe un buon riscatto per Audi Sport, dopo la debacle dello scorso anno sul circuito a 30km da Amsterdam.

Fiato corto, invece, per BMW, che almeno in questa sessione preliminare non va oltre la sesta piazza di Bruno Spengler. Solo un’altra M4 ha raggiunto la top ten, quella di Martin Tomczyk col decimo miglior tempo.

Molto sotto tono i tre principali contendenti al titolo: Marco Wittmann è ultimo preceduto da Edoardo Mortara, mentre Paul Di Resta è ventunesimo.

Il prossimo appuntamento con le prove libere è fissato per domani alle 13:45, prima delle qualifiche relative alla gara 1.

Giuseppe Poliseno

I risultati delle Libere 1


Stop&Go Communcation

Comincia l’appuntamento a Zandvoort, terzo round del DTM 2016. Mercedes si impone nelle prove del venerdì con Robert Wickens, Daniel […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2016/07/wickens-zandvoort-15072016.jpg Zandvoort, Libere 1: Wickens conduce un trio Mercedes

DTM