Edoardo Mortara ha mantenuto l’andamento delle prove libere: sua la pole del sabato. Jamie Green, secondo, cercherà di allungare il vantaggio in campionato, mentre terzo è l’inseguitore Pascal Wehrlein.

Per l’italiano questa è la seconda pole della sua carriera. Proprio sul tracciato austriaco raggiunse questo traguardo per la prima volta nel 2012, risultato che poi gli garantì anche la vittoria.

A differenza delle due sessioni di libere, Mortara ha registrato il suo miglior tempo – 1m24.714s, poco più basso rispetto alle libere 2 – nelle fasi finali della sessione. L’arrivo della red flag ha giocato un ruolo importante: dopo dodici minuti Miguel Molina si è fermato per aver colpito duramente le barriere alla curva 3.

Prima dell’incidente, la pole provvisoria era di Pascal Wehrlein: il principale inseguitore nella classifica piloti (come Mattias Ekström a 5 punti dalla vetta) è sceso poi alla terza piazza. Jamie Green, con una mossa all’ultima tornata, si è garantito la partenza in prima fila, posizione privilegiata per difendere il suo vantaggio in campionato.

Al fianco di Wehrlein troviamo il collega Paul Di Resta, appena oltre il muro di 1m25s. Augusto Farfus, quinto, è invece l’unica presenza BMW nella top ten.

Un trio Mercedes occupa poi le posizioni dalla sei alla otto, rispettivamente con Christian Vietoris, Robert Wickens e Gary Paffett. Il già citato Ekström partirà nono, seguito da Mike Rockenfeller che chiude la quinta fila.

Il campione in carica Marco Wittmann si è dovuto accontentare della dodicesima piazza, davanti al vincitore dell’ultima gara, António Félix da Costa. Dopo il suo incidente, Miguel Molina è invece solo ventesimo sulla griglia.

Giornata non proprio positiva per i tre rookie: Tom Blomqvist e Maximilian Götz partiranno rispettivamente ventunesimo e ventiduesimo, mentre a Lucas Auer va l’ultima piazza.

Infine, i commissari di gara hanno riscontrato due irregolarità, ai danni di Augusto Farfus e Jamie Green. Il brasiliano è stato accusato di unsafe release durante la prima sessione di libere, mentre nel corso della seconda l’inglese ha usato un set di gomme non assegnate a lui prima dell’evento. Per entrambi la penalità è solo monetaria, e ammonta a 2000€ a testa.

Spielberg, qualifiche 1:
1 Edoardo Mortara – Audi RS5 DTM – 1m24.714s
2 Jamie Green – Audi RS5 DTM – 1m24.907s
3 Pascal Wehrlein – Mercedes-AMG C63 DTM – 1m24.926s
4 Paul Di Resta – Mercedes-AMG C63 DTM – 1m25.006s
5 Augusto Farfus – BMW M4 DTM – 1m25.018s
6 Christian Vietoris – Mercedes-AMG C63 DTM – 1m25.134s
7 Robert Wickens – Mercedes-AMG C63 DTM – 1m25.146s
8 Gary Paffett – Mercedes-AMG C63 DTM – 1m25.189s
9 Mattias Ekström – Audi RS5 DTM – 1m25.191s
10 Mike Rockenfeller – Audi RS5 DTM – 1m25.214s
11 Adrien Tambay – Audi RS5 DTM – 1m25.292s
12 Marco Wittmann – BMW M4 DTM – 1m25.295s
13 António Félix da Costa – BMW M4 DTM – 1m25.313s
14 Nico Müller – Audi RS5 DTM – 1m25.320s
15 Bruno Spengler – BMW M4 DTM – 1m25.341s
16 Timo Scheider – Audi RS5 DTM – 1m25.368s
17 Daniel Juncadella – Mercedes-AMG C63 DTM – 1m25.371s
18 Martin Tomczyk – BMW M4 DTM – 1m25.446s
19 Maxime Martin – BMW M4 DTM – 1m25.476s
20 Miguel Molina – Audi RS5 DTM – 1m25.479s
21 Tom Blomqvist – BMW M4 DTM – 1m25.485s
22 Maximilian Götz – Mercedes-AMG C63 DTM – 1m25.530s
23 Timo Glock – BMW M4 DTM – 1m25.599s
24 Lucas Auer – Mercedes-AMG C63 DTM – 1m25.661s

Giuseppe Poliseno


Stop&Go Communcation

Edoardo Mortara ha mantenuto l’andamento delle prove libere: sua la pole del sabato. Jamie Green, secondo, cercherà di allungare il […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2015/08/mortara-spielberg-01082015-2.jpg Spielberg, Qualifiche 1: Audi 1-2 con Mortara e Green

DTM