Un magistrale Bruno Spengler si aggiudica il terzo appuntamento del campionato DTM sul circuito austriaco del Red Bull Ring. Podio tutto targato BMW con il secondo posto del sorprendente rookie Marco Witmann e il terzo dell’ ex F1 Timo Glock.

Una gara mai in discussione per il campione in carica della serie, abile a controllare il giovane Wittmann e soprattutto la prorompente rimonta di Timo Glock, che grazie ad un ritmo impressionante con la gomma “option” soprattutto nella fase centrale di corsa, è risalito dalla 12 posizione di partenza sino al terzo gradino del podio, il primo nella sua nuova carriera nel campionato tedesco turismo.

Quarto posto per il vincitore di Brands Hatch Mike Rockenfeller, autore come Glock di una grandissima rimonta, grazie ad una strategia perfetta. Il tedesco anticipando al 4° giro la prima sosta obbligatoria è riuscito a sbarazzarsi del traffico, e grazie ad un ottimo passo gara ed alcuni sorpassi al limite, ha conquistato punti importanti, confermandosi assoluto protagonista della stagione.

Alle sue spalle è giunta l’altra Audi RS5 del veterano del DTM Mattias Ekstrom, anche lui risalito dalle posizioni di rincalzo grazie ad una perfetta strategia, che al penultimo giro ha scavalcato Augusto Farfus, sesto al traguardo, in evidente crisi di gomme nelle fasi finali di gara.

Il brasiliano al traguardo è riuscito a difendere la posizione dagli attacchi di Christian Vietoris, migliore dei piloti Mercedes oggi, Dirk Werner e Gary Paffett, che dopo i problemi tecnici avuti in qualifica ieri, è stato autore di una gara incolore, complice anche lo stop and go subito per un sorpasso sopra le righe su Martin Tomczyk all’ottavo giro.

A completare la top-ten l’altro rookie della serie Pascal Wehrlein, che scattato al volante della sua Classe C, per l’occasione con la livrea del club di calcio dello Stoccarda, ha strappato l’ultimo punto disponibile dimostrando ancora una volta di essere un pilota dal sicuro avvenire.

Delusione per il nostro Edo Mortara, straordinario al via quando è riuscito a beffare, sfruttando la generosa via di fuga della prima curva Wittmann, prendendo la seconda posizione; ma poi costretto ad un secondo pit stop obbligatorio anticipato per sostituire uno pneumatico forato per un contatto proprio con il giovane tedesco della BMW, che rientrava dalla sua sosta.

Ritirati Martin Tomczyk e Joey Hand. Il primo è stato protagonista suo malgrado di due contatti che l’hanno costretto ad abbandonare la contesa, prima con il già citato Gary Paffett, poi con Roberto Mehri, che l’ha letteralmente scaraventato fuori dalla pista. Il brasiliano è stato successivamente punito con uno stop and go ed ha chiuso la corsa al ventesimo posto.

Weekend da dimenticare per Hand che dopo una qualifica deludente, in gara è stato costretto al ritiro per colpa di un dado della ruota non fissato dai meccanici del suo team durante il pit stop.

Prossimo appuntamento con lo spettacolo del campionato DTM il 16 giugno sul circuito del Lausitzring.

Classifica

01. Bruno Spengler – BMW – 47 giri
02. Marco Wittmann – BMW – +1.550
03. Timo Glock – BMW – +6.504
04. Mike Rockenfeller – Audi – +9.183
05. Mattias Ekstrom – Audi – +10.260
06. Augusto Farfus – Audi – +14.299
07. Christian Vietoris – Mercedes – +14.884
08. Dirk Werner – BMW – +15.548
09. Gary Paffett – Mercedes – +16.207
10. Pascal Wehrlein – Mercedes – +17.462
11. Adrien Tambay– Audi – +21.550
12. Robert Wickens – Mercedes – +26.499
13. Daniel Juncadella – Mercedes – +26.927
14. Miguel Molina – Audi – +27.704
15. Edoardo Mortara – Audi – +29.113
16. Timo Scheider – Audi – +29.470
17. Filipe Albuquerque – Audi – +31.834
18. Jamie Green – Audi – +32.854
19. Andy Priaulx – BMW – +1:10.907
20. Roberto Mehri – Mercedes +1:19.828

Ritirati

21. Martin Tomczyk – BMW – 29 giri
22. Joey Hand – BMW – 9 giri

Andrea D’India


Stop&Go Communcation

Un magistrale Bruno Spengler si aggiudica il terzo appuntamento del campionato DTM sul circuito austriaco del Red Bull Ring. Podio […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2013/06/dtm-bmw-spengler-020613-03.jpg Spielberg, Gara: Bruno Spengler pigliatutto!

DTM