Giornata perfetta per Edoardo Mortara, meno per Jamie Green. Pascal Wehrlein, secondo, passa in testa al campionato sfruttando il ritiro dell’inglese.

Edoardo Mortara è l’uomo della giornata, imbattibile sin dalle prove libere: per lui pole position e vittoria, così come accadde nel 2012. L’italiano è stato superato in partenza da un Jamie Green lanciatissimo e deciso ad allungare sui suoi inseguitori. Purtoppo la rottura del cambio della sua RS5 lo ha costretto al ritiro alla terza tornata, lasciandolo all’asciutto di punti da ben cinque gare.

La RS5 con sponsor Castrol è rimasta stabilmente in vetta, seguita costantemente da un felicissimo Pascal Wehrlein. Nonostante il tedesco non si sia mai avvicinato a sufficienza per tentare il sorpasso, con il secondo posto è balzato direttamente in cima alla classifica piloti, a quota 94 punti.

Il gradino più basso del podio va a Paul Di Resta, anch’egli salito di una posizione grazie al ritiro di Green. La festa per il team della Stella continua col quarto posto di Christian Vietoris, assediato a lungo da Augusto Farfus.

Il brasiliano, quinto fino al giro finale, ha dovuto cedere il passo a Mattias Ekström. Lo svedese ha mostrato ancora una volta la sua competitività, recuperando un gap che a dieci minuti dal termine ammontava a circa due secondi.

In questo modo il pilota Audi ha mantenuto il secondo posto nella classifica piloti, distante 8 punti da Wehrlein. Tre lunghezze indietro abbiamo Mortara, poi Green il cui punteggio rimane fermo a quota 81.

Gary Paffett occupa la settima piazza, dopo una lunga battaglia con Marco Wittmann. Il campione in carica, a sua volta, ha dovuto respingere gli attacchi di Adrien Tambay prima e Mike Rockenfeller poi. Quest’ultimo avrà la meglio nelle fasi finali, guadagnando l’ottava piazza, mentre Wittmann e Tambay completano la top ten in quest’ordine.

Nelle posizioni inferiori, la situazione è rimasta per molti giri invariata. Giornata non esaltante per Tom Blomqvist, sedicesimo davanti a Miguel Molina non ancora in perfetta forma dopo le qualifiche. Non va meglio agli altri rookie Maximilian Götz e Lucas Auer, fermi nelle ultime due posizioni.

Fra i ritiri ne possiamo contare uno per ogni marchio: per Mercedes abbiamo Robert Wickens, anche lui afflitto da problemi meccanici. Ferma poi la M4 di Martin Tomczyk, danneggiata da un contatto con Timo Scheider. Il campione 2011 non riusciva a tenere il passo degli avversari, quindi la decisione di concludere la gara dopo dieci tornate.

Spielberg, gara 1:
1 Edoardo Mortara – Audi RS5 DTM – 29 giri
2 Pascal Wehrlein – Mercedes-AMG C63 DTM – +1.792s
3 Paul Di Resta – Mercedes-AMG C63 DTM – +11.200s
4 Christian Vietoris – Mercedes-AMG C63 DTM – +17.958s
5 Mattias Ekström – Audi RS5 DTM – +19.300s
6 Augusto Farfus – BMW M4 DTM – +19.902s
7 Gary Paffett – Mercedes-AMG C63 DTM – +23.272s
8 Mike Rockenfeller – Audi RS5 DTM – +23.534s
9 Marco Wittmann – BMW M4 DTM – +29.879s
10 Adrien Tambay – Audi RS5 DTM – +30.368s
11 Daniel Juncadella – Mercedes-AMG C63 DTM – +31.933s
12 Nico Müller – Audi RS5 DTM – +37.797s
13 António Félix da Costa – BMW M4 DTM – +38.532s
14 Maxime Martin – BMW M4 DTM – +39.350s
15 Bruno Spengler – BMW M4 DTM – +39.925s
16 Timo Scheider – Audi RS5 DTM – +40.422s
17 Tom Blomqvist – BMW M4 DTM – +45.267s
18 Miguel Molina – Audi RS5 DTM – +45.684s
19 Timo Glock – BMW M4 DTM – +46.800s
20 Maximilian Götz – Mercedes-AMG C63 DTM – +47.375s
21 Lucas Auer – Mercedes-AMG C63 DTM – +49.453s

Ritiri:
Martin Tomczyk – BMW M4 DTM – +19 giri
Robert Wickens – Mercedes-AMG C63 DTM – +22 giri
Jamie Green – Audi RS5 DTM – +26 giri

Giuseppe Poliseno


Stop&Go Communcation

Giornata perfetta per Edoardo Mortara, meno per Jamie Green. Pascal Wehrlein, secondo, passa in testa al campionato sfruttando il ritiro […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2015/08/mortara-spielberg-01082015-3.jpg Spielberg, Gara 1: Mortara vince, Wehrlein leader in classifica

DTM