Mattias Ekström mantiene il comando in una gara condizionata dalla pioggia, nonostante gli attacchi di Gary Paffett. Lo svedese passa in testa al campionato, Wehrlein coinvolto in un controverso incidente con Robert Wickens e Timo Scheider.

Pole e vittoria, oggi è una giornata particolare per Mattias Ekström. Innanzitutto non cominciava una gara davanti a tutti dal lontano 2012, ma la gioia maggiore è la vittoria sul circuito del proprio sponsor storico, dove finora non aveva mai raggiunto neanche il podio.

L’inizio dell’evento, posticipato fino alle 15:30, è stato tutt’altro che facile. Le condizioni critiche hanno richiesto l’uso della safety car per la partenza, situazione che si è protratta per sei giri, dopo i quali i piloti hanno avuto il via libera. Nonostante numerosi fuori pista e la visibilità spesso critica, non si sono registrati altri ingressi della safety car.

Ekström non ha perso il comando neppure dopo il pit stop, tuttavia la sua gara non è stata una passeggiata. Gary Paffett si avvicinava sempre più minaccioso, dopo aver superato Mike Rockenfeller durante le fasi iniziali. Il britannico era lanciatissimo, tanto che a quindici minuti dal termine sembrava avere la vittoria in tasca.

Solo l’aumento del passo di Ekström nelle fasi finali ha assicurato allo svedese la vittoria, oltre alla guida della classifica piloti con tredici punti di vantaggio su Edoardo Mortara.

L’italiano, dal canto suo, ha concluso un weekend coi fiocchi: dopo la vittoria di ieri ha raggiunto il terzo posto oggi, con un conseguente balzo in avanti nella lotta al titolo 2015.

Il già citato Mike Rockenfeller ha inizialmente perso terreno, per poi arrivare nella seconda metà della gara alle spalle di Mortara. Nico Müller è invece riuscito a migliorare il suo risultato in qualifica, portandosi in quinta posizione.

Conclude la gara sesto Timo Scheider, protagonista di una vicenda a dir poco controversa che si è svolta all’ultima tornata. Il pilota Audi si trovava fra Robert Wickens e Pascal Wehrlein, tutti in lotta per la sesta piazza. Con una sola mossa l’allora leader del campionato è risucito a superare entrambi.

Negli istanti successivi, quando i tre erano molto vicini fra loro, Scheider ha tamponato l’auto di Wickens, che ha sua volta ha colpito quella di Wehrlein spingendo entrambe le Mercedes sulla ghiaia. I commissari di gara stanno investigando l’accaduto, e decideranno se prendere provvedimenti.

La quarta fila è composta poi dai due rookie Lucas Auer e Maximilian Götz, entrambi con un motivo per festeggiare: per Auer si tratta del miglior piazzamento ottenuto sinora, Götz invece raggiunge per la prima volta la zona punti.

Altre due Mercedes completano la zona punti, rispettivamente con Christian Vietoris e Paul Di Resta. Solo diciottesimo Jamie Green, che per il quinto evento consecutivo rimane fermo a quota 81 punti. Il britannico è quarto in classifica, superato di tredici lunghezze da Pascal Wehrlein, che pure non ha ottenuto risultati oggi.

Nessun pilota BMW ha raggiunto la top ten: il miglior piazzamento è quello di António Félix da Costa, undicesimo davanti al campione in carica Marco Wittmann. Oltre a Wehrlein e Wickens, infine, registriamo infine altri due ritiri: Tom Blomqvist e Daniel Juncadella, il primo per collisione ed il secondo per guasto alla sua auto.

Il prossimo appuntamento è fissato per il weekend 28-30 agosto al Moscow Raceway.

Spielberg, gara 2:
1 Mattias Ekström – Audi RS5 DTM – 39 giri
2 Gary Paffett – Mercedes-AMG C63 DTM – +4.334s
3 Edoardo Mortara – Audi RS5 DTM – +23.555s
4 Mike Rockenfeller – Audi RS5 DTM – +25.545s
5 Nico Müller – Audi RS5 DTM – +29.964s
6 Timo Scheider – Audi RS5 DTM – +41.946s
7 Lucas Auer – Mercedes-AMG C63 DTM – +43.726s
8 Maximilian Götz – Mercedes-AMG C63 DTM – +44.620s
9 Christian Vietoris – Mercedes-AMG C63 DTM – +1m00.668s
10 Paul Di Resta – Mercedes-AMG C63 DTM – +1m01.506s
11 António Félix da Costa – BMW M4 DTM – +1m05.663s
12 Marco Wittmann – BMW M4 DTM – +1m06.995s
13 Martin Tomczyk – BMW M4 DTM – +1m07.700s
14 Miguel Molina – Audi RS5 DTM – +1m10.505s
15 Timo Glock – BMW M4 DTM – +1m11.638s
16 Bruno Spengler – BMW M4 DTM – 1m13.669s
17 Adrien Tambay – Audi RS5 DTM – +1m15.250s
18 Jamie Green – Audi RS5 DTM – +1m22.362s
19 Augusto Farfus – BMW M4 DTM – +1m26.870s
20 Maxime Martin – BMW M4 DTM – +1m40.397s
21 Robert Wickens – Mercedes-AMG C63 DTM – +1 giro
22 Pascal Wehrlein – Mercedes-AMG C63 DTM – +1 giro

Ritiri:
Tom Blomqvist – BMW M4 DTM – +6 giri
Daniel Juncadella – Mercedes-AMG C63 DTM – +7 giri

Giuseppe Poliseno


Stop&Go Communcation

Mattias Ekström mantiene il comando in una gara condizionata dalla pioggia, nonostante gli attacchi di Gary Paffett. Lo svedese passa […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2015/08/ekstrom-spielberg-02082015-2.jpg Spielberg, Gara 2: Ekström tiene a bada Paffett

DTM