Si prevedono grossi cambiamenti per il calendario DTM del prossimo anno. Probabile il ritorno su suolo italico, con Misano Adriatico come principale candidato, mentre la tappa inglese avrebbe luogo a Donington Park o Brands Hatch.

Al momento non sono più che voci di corridoio, dunque è doveroso prendere la notizia con un pizzico di diffidenza. Tuttavia, stando a questi rumor, il calendario DTM 2018 potrebbe portare grosse novità.

Potremmo assistere ad una stagione più grande, comprensiva di dieci tappe: questo è l’obiettivo del nuovo patron del DTM, Gerhard Berger. Il weekend di apertura potrebbe essere anticipato al 21-22 aprile, e non tenersi ad Hockenheim come tradizione. Il tracciato del Baden-Württemberg diverrebbe così la seconda presenza nel calendario, per poi mantenere il gran finale di stagione.

Per il primo evento del 2018, i vertici di ITR puntano ad un ritorno in Gran Bretagna. Il tracciato di Brands Hatch è uno dei principali candidati, l’ultimo ad aver ospitato il DTM su suolo inglese, quattro anni fa. Tuttavia stavolta la categoria potrebbe usare l’intero tracciato GP, e non la più corta configurazione Indy.

Il circuito a sud di Londra, tuttavia, potrebbe essere rimpiazzato da Donington Park. Poco distante da Birmingham, questo luogo non è del tutto ignoto al DTM: l’ultima visita risale al lontano 2003.

Più importante per gli appassionati nostrani è il discusso ritorno del DTM in Italia: l’ultima volta fu ad Adria nel 2010, se escludiamo i test pre-stagionali di inizio anno a Vallelunga. Il World Circuit Marco Simoncelli di Misano Adriatico pare essere in pole position, ma non si escludono in alternativa i nomi di Imola e Adria.

La tappa nel Bel Paese potrebbe avvenire a metà agosto, dunque durante la seconda metà della stagione, quando comincia ad infiammarsi la lotta al titolo iridato.

Il Red Bull Ring rimarrebbe poi confermato, ma sembra destinato a rimanere l’unica tappa austriaca: l’interesse verso il Saltzburgring non ha avuto seguito, data l’insufficiente struttura del piccolo circuito.

Il contratto con il Moscow Raceway è infine scaduto, e vi sono numerosi dubbi su un suo possibile rinnovo: una sua presenza nella stagione 2018 appare molto improbabile. Al contrario, non mancherà la trasferta all’Hungaroring di Budapest, elemento ormai fisso nella stagione DTM.

Infine, è stranamente presente nel progetto preliminare il Lausitzring, nonostante la vendita a DEKRA e l’annuncio della sua chiusura al motorsport.

In ogni caso, non dovremo attendere molto per avere notizie certe: l’ufficialità del calendario 2018 è prevista per il mese di dicembre.

Giuseppe Poliseno


Stop&Go Communcation

Si prevedono grossi cambiamenti per il calendario DTM del prossimo anno. Probabile il ritorno su suolo italico, con Misano Adriatico […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2017/11/dtm-adria-25112017.jpg Rumor: il DTM tornerà in Italia e in UK nel 2018?

DTM