Per l’incidente con Augusto Farfus, Robert Wickens ottiene 30 secondi di penalità. Il canadese finisce diciassettesimo, fuori dalla zona punti. Conseguenze anche per Bruno Spengler, colpevole di aver causato la collisione con Daniel Juncadella.

Ottavo alla bandiera a scacchi, Robert Wickens si è visto aggiungere 30 secondi al suo tempo in gara: il pilota canadese è sceso fino alla diciassettesima piazza, perdendo i quattro punti accumulati. I giudici di gara lo hanno ritenuto responsabile della collisione con Augusto Farfus e hanno deciso per questa penalità, assegnata a fine gara, in sostituzione di un drive-trough.

Miguel Molina e Antonio Felix da Costa sono saliti rispettivamente all’ottava e nona posizione, mentre nella top ten entra la Mercedes di Gary Paffett.

Altri provvedimenti, decisamente più singolari, sono stati presi nei confronti di Bruno Spengler. Il comportamento anti-sportivo del campione 2012 avrebbe portato allo scontro con Daniel Juncadella: la sua Mercedes è finita contro le barriere, provocando l’ingresso della safety car. Spengler dovrà dunque compiere tre ore di servizio di beneficienza, da accordare con la DMSB.

Giuseppe Poliseno


Stop&Go Communcation

Per l’incidente con Augusto Farfus, Robert Wickens ottiene 30 secondi di penalità. Il canadese finisce diciassettesimo, fuori dalla zona punti. […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2014/10/wickens-hockenheim-20102014.jpg Robert Wickens e Bruno Spengler, penalità post gara

DTM