Completato con successo il suo primo weekend in DTM ad Hockenheim, il pilota GT3 spera di entrare stabilmente nella line-up Audi.

Il debutto in DTM del ventinovenne tedesco è avvenuto a Zandvoort, quando René Rast è stato chiamato all’ultimo minuto per sostituire in gara 2 l’infortunato Adrien Tambay. Ma la piena dimostrazione delle sue capacità è arrivata solo durante il weekend conclusivo, quando il pilota GT3 ha preso il posto di Mattias Ekström.

Lo svedese ha dato precedenza al Rallycross: grazie a tale scelta può vantare ora un titolo iridato in WRX accanto ai suoi due in DTM. La decisione è stata presa con un largo anticipo, il che ha permesso a Rast di prepararsi a dovere.

“Sapevo di avere due o tre settimane prima di questa gara e ho anche completato mezza giornata di test all’Hungaroring, un test per gli pneumatici”, ha commentato il pilota tedesco alla rivista Autosport. “Ho preso familiarità con l’auto e ho anche passato qualche giorno con la squadra. Abbiamo discusso in qualche meeting sulla guidabilità dell’auto, come impostare un attacco, ed è stato sicuramente d’aiuto.”

“Anche le due sessioni di prove libere sono state utili, perché ho potuto portarmi al passo – in DTM contano molto i dettagli, se non li conosci rimani indietro. Questo è accaduto per me a Zandvoort, ma le qualifiche qui sono andate molto meglio.

Rast ha raggiunto il suo miglior risultato durante la gara 1 ad Hockenheim: qualificatosi undicesimo, è risalito fino alla sesta posizione, ottenendo i suoi primi punti in DTM. Ha inoltre svolto un importante ruolo di difesa per Edoardo Mortara: il pilota italiano, autore di una notevole rimonta sino alla terza piazza, ne ha riconosciuto l’utilità.

L’evento domenicale è stato per Rast meno brillante. Escluso dalle qualifiche, non è andato oltre la diciassettesima piazza al traguardo: “Ho anche avuto modo di conoscere il lato più difficile del DTM. Pensavo di aver messo a segno un ottimo giro di qualifica, e mi sono improvvisamente trovato in ventitreesima posizione.”

In conclusione, il debutto in DTM dell’ex presenza ufficiale nella famiglia LMP1 di Audi è stato più che positivo. “È sempre stato il mio obiettivo, diventare un giorno pilota DTM. Ora ho compiuto alcune gare, e lascerò ad Audi decidere se farò un intera stagione.”

L’impegno in DTM rimane confermato per la Casa dei Quattro Anelli, che ha comunicato oggi il programma motorsport 2017. Grande assente è il WEC, del quale Audi non farà più parte per concentrarsi sulla Formula E.

Giuseppe Poliseno


Stop&Go Communcation

Completato con successo il suo primo weekend in DTM ad Hockenheim, il pilota GT3 spera di entrare stabilmente nella line-up […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2016/10/rast-dtm-25102016.jpg René Rast vorrebbe un posto ufficiale in DTM

DTM