Timo Glock firma anche la vittoria, protagonista con Spengler, da Costa e Farfus di un quartetto BMW al top. Wehrlein, quinto, torna in vetta alla classifica.

L’ex pilota F1 ha trasformato facilmente la sua prima pole del DTM in una vittoria, la seconda della sua carriera. Glock è rimasto indisturbato in vetta per i 40 minuti della gara 1, contraddistinti da due ingressi della safety car.

Al giro iniziale, una grossa collisione a metà gruppo tra Mike Rockenfeller, Jamie Green, Robert Wickens e Nico Müller ha lasciato molti detriti in pista. Green e Müller sono finiti in testacoda, coinvolgendo anche Edoardo Mortara e Gary Paffett e richiedendo l’ingresso della safety car.

Alla ripartenza, Wickens è costretto al ritiro per la perdita del cofano della sua Mercedes, danneggiata dagli urti.  La safety car torna in pista, mentre anche gli altri piloti coinvolti non riusciranno a terminare la gara per i danni riportati. Lo stesso Wickens, assieme a Rockenfeller, è sotto investigazione dagli steward per l’accaduto.

La seconda ripartenza ha favorito Bruno Spengler, il quale supera António Félix da Costa per garantirsi la piazza d’onore. Il canadese ha portato un’ottima doppietta al team MTEK, che conta fra le sue fila lui e Glock, mentre da Costa si aggiudica il gradino più basso del podio.

Il poker BMW al comando è completato da Augusto Farfus, che perde due posizioni rispetto alla partenza. Quinto posto, invece, per Pascal Wehrlein, che ha avuto la meglio su Marco Wittmann. Il giovane pilota Mercedes ha lamentato problemi al servosterzo e al raffreddamento della sua auto, tuttavia ha resistito fino a fine gara.

Come risultato, Wehrlein è tornato ora leader del campionato, a quattro punti da Mattias Ekström che ha avuto una giornata molto sfortunata.

Tom Blomqvist non è riuscito a replicare il gran successo della qualifica, spinto fuori nelle concitate fasi iniziali dal collega Farfus. In ogni caso, con la settima piazza il britannico raggiunge per la terza volta la zona punti.

Alle sue spalle, Martin Tomczyk porta nuovamente un totale di sette BMW nella top ten. Solo nona l’unica presenza Audi, rappresentata da Miguel Molina che ha confermato la sua posizione in partenza. Daniel Juncadella, infine, chiude la zona punti per Mercedes.

Il già citato Mattias Ekström ha cercato di rimediare alla figuraccia della qualifica, ma non è andato oltre la quattoridicesima piazza. Anche se la risalita di dieci posizioni rappresenta un buon risultato, lo svedese ha mancato la zona punti, perdendo il comando del campionato.

Il prossimo appuntamento è alle 11:35 di domani per la seconda sessione di qualifica, seguita alle 15:10 dalla gara 2.

Oschersleben, gara 1:
1 Timo Glock – BMW M4 DTM – 28 giri
2 Bruno Spengler – BMW M4 DTM – +1.876s
3 António Félix da Costa – BMW M4 DTM – +7.881s
4 Augusto Farfus – BMW M4 DTM – +10.051s
5 Pascal Wehrlein – Mercedes-AMG C63 DTM – +12.734s
6 Marco Wittmann – BMW M4 DTM – +13.399s
7 Tom Blomqvist – BMW M4 DTM – +14.040s
8 Martin Tomczyk – BMW M4 DTM – +18.542s
9 Miguel Molina – Audi RS5 DTM – +28.264s
10 Daniel Juncadella – Mercedes-AMG C63 DTM – +30.648s
11 Maxime Martin – BMW M4 DTM – +33.639s
12 Timo Scheider – Audi RS5 DTM – +33.928s
13 Paul Di Resta – Mercedes-AMG C63 DTM – +34.348s
14 Mattias Ekström – Audi RS5 DTM – +39.684s
15 Lucas Auer – Mercedes-AMG C63 DTM – +40.100s
16 Maximilian Götz – Mercedes-AMG C63 DTM – +40.654s
17 Adrien Tambay – Audi RS5 DTM – +41.131s
18 Christian Vietoris – Mercedes-AMG C63 DTM – +41.898s
19 Edoardo Mortara – Audi RS5 DTM – +6 giri

Ritiri:
Mike Rockenfeller – Audi RS5 DTM – +12 giri
Gary Paffett – Mercedes-AMG C63 DTM – +14 giri
Nico Müller – Audi RS5 DTM – +15 giri
Jamie Green – Audi RS5 DTM – +20 giri
Robert Wickens – Mercedes-AMG C63 DTM – +24 giri

Giuseppe Poliseno


Stop&Go Communcation

Timo Glock firma anche la vittoria, protagonista con Spengler, da Costa e Farfus di un quartetto BMW al top. Wehrlein, […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2015/09/glock-oschersleben2-12092015.jpg Oschersleben, Gara 1: Poker BMW, vince Glock

DTM