Un altro weekend perfetto per Marco Wittmann, fenomeno del 2014: per una manciata di punti non è ancora campione, ma superarlo è quasi impossibile. Rockenfeller e Mortara completano il podio, cinque Mercedes nella top ten.

Sette gare, quattro vittorie: Marco Wittmann è inarrestabile. Facendosi beffe del nuovo balance of performance che ha voluto la sua M4 più pesante di 20kg, il ventiquattrenne ha inanellato un nuovo weekend perfetto, dopo la pole di sabato.

Il pilota bavarese, vincitore anche al Red Bull Ring, vanta ora 120 punti nella classifica piloti, con un confortevole distacco di 64 punti su Ekstrom e Mortara. A tre gare alla fine del campionato, solo uno stravolgimento potrebbe privare Wittmann e BMW del titolo 2014.

Audi ce l’ha messa tutta per ribaltare la situazione, ma la sua sfortuna di questa stagione si è ancora una volta messa di traverso. Ben quattro auto ritirate, fra cui proprio quel Mattias Ekstrom che avrebbe dovuto tentare l’avvicinamento a Wittmann. Dopo appena tre tornate la sua Audi sponsorizzata Red Bull è stata costretta al ritiro per problemi meccanici. Allo stesso giro sorte analoga, ma a causa di un contatto, è toccata a Miguel Molina.

Timo Scheider era invece in lotta col compagno di squadra Nico Muller per la decima posizione, quando è stato colpito da Robert Wickens e costretto al ritiro. L’episodio è stato investigato ma non sono stati presi provvedimenti. Siamo all’ottavo giro: dopo altri tre finirà la gara anche per Muller, dopo un fuori pista.

Nonostante ciò, due RS5 completano il podio, con gli ottimi Mike Rockenfeller ed Edoardo Mortara. Il campione 2013 è stato l’unico in grado di impensierire Wittmann, avvicinandosi di molto durante gli ultimi giri: alla fine il distacco fra i due è di circa 1.3 secondi.

Mortara si è visto superare da un Rockenfeller lanciatissimo alla prima curva, ed ha mantenuto la terza posizione sino alla fine dell’evento. A tenerlo impegnato è stato il sorprendente Paul Di Resta, quarto classificato e in costante attacco all’italiano. Il campione 2010 è al comando di uno squadrone Mercedes, con ben cinque C-Coupé nella top ten.

Daniel Juncadella e Christian Vietoris occupano infatti la terza fila, davanti alle BMW di Maxime Martin e Martin Tomczyk. L’ex Audi è stato il migliore dei piloti a partire con le gomme normali per poi montare le morbide nella seconda metà della gara, passando dalla diciottesima posizione all’ottava. Altre due Mercedes, quelle del già citato Robert Wickens e di Pascal Wehrlein, riempiono poi la top ten.

Al di fuori della zona punti, va segnalato il quindicesimo posto di Jamie Green. Quarto alle qualifiche, l’inglese è rimasto indietro nella concitata partenza, senza più riuscire a risalire il gruppo. Nel corso della dodicesima tornata Green ha colpito Farfus per aver mancato un punto di frenata: per i danni subiti, il brasiliano si è successivamente ritirato. L’episodio sarà investigato a fine gara.

Infine, l’ultima posizione è occupata ancora una volta da Vitaly Petrov, a un giro di distacco dalla vetta.

Nurburgring, gara:
1 Marco Wittmann – BMW M4 DTM – 49 giri
2 Mike Rockenfeller – Audi RS5 DTM – +1.286s
3 Edoardo Mortara – Audi RS5 DTM – +12.019s
4 Paul Di Resta – Mercedes AMG C-Coupè DTM – +12.815s
5 Daniel Juncadella – Mercedes AMG C-Coupè DTM – +13.717s
6 Christian Vietoris – Mercedes AMG C-Coupè DTM – +24.918s
7 Maxime Martin – BMW M4 DTM – +28.921s
8 Martin Tomczyk – BMW M4 DTM – +38.521s
9 Robert Wickens – Mercedes AMG C-Coupè DTM – +43.197s
10 Pascal Wehrlein – Mercedes AMG C-Coupè DTM – +45.377s
11 Adrien Tambay – Audi RS5 DTM – +48.071s
12 Bruno Spengler – BMW M4 DTM – +49.834s
13 Antonio Felix da Costa – BMW M4 DTM – +50.150s
14 Joey Hand – BMW M4 DTM – +50.955s
15 Jamie Green – Audi RS5 DTM – +52.771s
16 Gary Paffett – Mercedes AMG C-Coupè DTM – +57.056s
17 Timo Glock – BMW M4 DTM – +58.557s
18 Vitaly Petrov – Mercedes AMG C-Coupè DTM – +1 giro

Ritiri:
Augusto Farfus – BMW M4 DTM – +14 giri
Nico Muller – Audi RS5 DTM – +39 giri
Timo Scheider – Audi RS5 DTM – +41 giri
Miguel Molina – Audi RS5 DTM – +45 giri
Mattias Ekstrom – Audi RS5 DTM – +46 giri

Giuseppe Poliseno


Stop&Go Communcation

Un altro weekend perfetto per Marco Wittmann, fenomeno del 2014: per una manciata di punti non è ancora campione, ma […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2014/08/wittmann-nurburgring-17082014.jpg Nurburgring, Gara: Wittmann schiacciasassi, il titolo è vicino

DTM