Il team di Stoccarda firma anche la gara di domenica grazie al duo Robert Wickens – Christian Vietoris. BMW raggiunge il podio con Spengler, quarto Ekström.

Nuovo successo nella gara 2 per gli uomini della Stella, imbattuti sul tracciato del Norisring dal lontano 2003. Stavolta è Robert Wickens (secondo nella gara di ieri) ad aggiudicarsi la vittoria, seguito dal collega Christian Vietoris. La morsa delle C63 è stata molto stretta: ben sette di loro hanno occupato la top ten.

BMW, dal canto suo, ha raggiunto il podio per la prima volta nel 2015, grazie al poleman Bruno Spengler. A circa quindici minuti dall’inizio della gara il pilota BMW ha dovuto cedere il comando a Wickens, il quale aveva superato il compagno di squadra in partenza. Rimasto il vetta fino al pit stop, obbligatorio per la gara domenicale, Wickens ha infine raggiunto la bandiera a scacchi con un vantaggio di 7.2 secondi.

Il miglior piazzamento di Audi, chiaramente non a suo agio sul circuito, è stato il quarto posto di Mattias Ekström. Davanti a Spengler per la maggior parte della gara, lo svedese ha dovuto cedere il passo a due giri dalla fine.

Proseguendo, in occasione del round di pit stop Paul Di Resta ha avuto la meglio sul compagno di squadra e vincitore di ieri, Pascal Wehrlein. Gary Paffett porta a casa un altro risultato soddisfacente con la sua settima posizione, seguito da Daniel Juncadella.

La nona piazza va a Lucas Auer, per la prima volta in zona punti. Questo nonostante un fermo di 5 secondi ai box, assegnato all’ex F3 per la sua posizione scorretta sulla griglia di partenza. Maxime Martin gli ha ceduto il posto all’ultima tornata, per terminare infine la top ten.

Jamie Green, inizialmente nono davanti ad Auer e Martin, ha avuto una foratura a seguito di un contatto con quest’ultimo, per poi finire la gara diciannovesimo. La sorte è stata avversa per i piloti Audi: Rockenfeller è l’unico ad aver accumulato punti,i restanti occupano le posizioni di coda.

Il pilota inglese mantiene il comando in classifica, a 11 punti da Ekström. Tre lunghezze addietro abbiamo ora Pascal Wehrlein, con un discreto vantaggio su Edoardo Mortara.

Diversi imprevisti hanno movimentato l’ora di gara: lungo alla prima curva, Mike Rockenfeller ha tamponato la M4 di Augusto Farfus, causando il ritiro di entrambi. Dopo una tornata, un altro episodio ha visto coinvolti Timo Glock e Maximilian Götz, culminato col pilota BMW che ha urtato Adrien Tambay.

Il ritiro di Götz è stato immediato. Glock invece ha proseguito per un altro giro, quando ha perso il cofano a causa dei danni riportati ed ha dovuto porre fine alla sua gara, chiamando in pista la safety car.

Norisring, gara 2:
1 Robert Wickens – Mercedes-AMG C63 DTM – 74 giri
2 Christian Vietoris – Mercedes-AMG C63 DTM – +7.239s
3 Bruno Spengler – BMW M4 DTM – +10.975s
4 Mattias Ekström – Audi RS5 DTM – 11.595s
5 Pascal Wehrlein – Mercedes-AMG C63 DTM – +14.956s
6 Paul Di Resta – Mercedes-AMG C63 DTM – +15.378s
7 Gary Paffett – Mercedes-AMG C63 DTM – +16.098s
8 Daniel Juncadella – Mercedes-AMG C63 DTM – +17.489s
9 Lucas Auer – Mercedes-AMG C63 DTM – +32.871s
10 Maxime Martin – BMW M4 DTM – +36.605s
11 Martin Tomczyk – BMW M4 DTM – +38.455s
12 António Félix da Costa – BMW M4 DTM – +38.937s
13 Marco Wittmann – BMW M4 DTM – +47.827s
14 Adrien Tambay – Audi RS5 DTM – +1 giro
15 Edoardo Mortara – Audi RS5 DTM – +1 giro
16 Tom Blomqvist – BMW M4 DTM – +1 giro
17 Timo Scheider – Audi RS5 DTM – +1 giro
18 Miguel Molina – Audi RS5 DTM – +1 giro
19 Jamie Green – Audi RS5 DTM – +1 giro
20 Nico Müller – Audi RS5 DTM – +9 giri

Ritiri:
Timo Glock – BMW M4 DTM
Maximilian Götz – Mercedes-AMG C63 DTM
Augusto Farfus – BMW M4 DTM
Mike Rockenfeller – Audi RS5 DTM

Giuseppe Poliseno


Stop&Go Communcation

Il team di Stoccarda firma anche la gara di domenica grazie al duo Robert Wickens – Christian Vietoris. BMW raggiunge […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2015/06/wickens-norisring-28062015.jpg Norisring, Gara 2: Mercedes raddoppia con Robert Wickens

DTM