Nonostante la velocità delle M4, Audi riesce a prevalere nella seconda sessione di qualifiche grazie a Mike Rockenfeller. Mattias Ekström segue a ruota ma perde tre posizioni per la penalità di ieri. Secondo in griglia Bruno Spengler, solo undicesimo il leader del campionato Pascal Wehrlein.

E’ la seconda pole della stagione per il campione 2013, dopo la gara 2 di Hockenheim. Mike Rockenfeller ha migliorato i risultati di ieri con un tempo di 1m28.540s, in barba alle BMW che pure oggi si mostravano molto forti sul giro secco.

Mattias Ekström ha voluto limitare i danni con una corsa contro il cronometro, che si è risolta con quasi 4 centesimi di svantaggio rispetto al collega. Lo svedese partirà tuttavia quinto, causa la penalità inflitta ieri dopo l’incidente con Timo Glock.

La piazza d’onore va invece a Bruno Spengler, il più veloce fra i driver di Monaco nonostante lo sprint iniziale di Marco Wittmann. La seconda fila viene poi aperta da Maxime Martin, vincitore su questo tracciato l’anno scorso.

A un decimo di distanza troviamo Jamie Green, ieri il più veloce fra i piloti dei Quattro Anelli. Con Mico Müller, sesto, abbiamo un totale di quattro Audi nella top ten.

Settima piazza per la Mercedes più veloce, quella di Gary Paffett. Solo undicesimo Pascal Wehrlein, vincitore della gara 1, a cui ora spetta il compito di difendere la leadership del campionato.

Completa le prime cinque file un trio BMW, rispettivamente con Tom Blomqvist, Augusto Farfus e il poleman di ieri Marco Wittmann. L’inglese è stato protagonista dell’unico piccolo inconveniente della sessione, un testacoda che non ha portato alcuna conseguenza.

Oltre ad Ekström, le altre due auto che hanno richiesto riparazioni pesanti durante la nottata non hanno brillato: piazza diciotto per Miguel Molina, ventitre per Christian Vietoris.

Infine, il debuttante Antonio Giovinazzi aveva raggiunto la sedicesima posizione in qualifica, ma la sua RS5 ha richiesto la sostituzione del motore: il giovane pilota F3 comincerà la gara domenicale, dalla durata di sessanta minuti più un giro, dal fondo del gruppo.

Moscow Raceway, qualifiche 2:
1 Mike Rockenfeller – Audi RS5 DTM – 1m28.540s
2 Bruno Spengler – BMW M4 DTM – 1m28.580s
3 Maxime Martin – BMW M4 DTM – 1m28.587s
4 Jamie Green – Audi RS5 DTM – 1m28.592s
5 Mattias Ekström – Audi RS5 DTM – 1m28.578s
6 Nico Müller – Audi RS5 DTM – 1m28.592s
7 Gary Paffett – Mercedes-AMG C63 DTM – 1m28.632s
8 Tom Blomqvist – BMW M4 DTM – 1m28.650s
9 Augusto Farfus – BMW M4 DTM – 1m28.658s
10 Marco Wittmann – BMW M4 DTM – 1m28.686s
11 Pascal Wehrlein – Mercedes-AMG C63 DTM – 1m28.739s
12 Daniel Juncadella – Mercedes-AMG C63 DTM – 1m28.772s
13 Edoardo Mortara – Audi RS5 DTM – 1m28.777s
14 Timo Glock – BMW M4 DTM – 1m28.881s
15 Lucas Auer – Mercedes-AMG C63 DTM – 1m28.896s
16 Robert Wickens – Mercedes-AMG C63 DTM – 1m28.970s
17 Maximilian Götz – Mercedes-AMG C63 DTM – 1m28.978s
18 Miguel Molina – Audi RS5 DTM – 1m29.050s
19 Adrien Tambay – Audi RS5 DTM – 1m29.059s
20 António Félix da Costa – BMW M4 DTM – 1m29.109s
21 Paul Di Resta – Mercedes-AMG C63 DTM – 1m29.156s
22 Christian Vietoris – Mercedes-AMG C63 DTM – 1m29.261s
23 Martin Tomczyk – BMW M4 DTM – 1m29.408s
24 Antonio Giovinazzi – Audi RS5 DTM – 1m28.913s

Giuseppe Poliseno


Stop&Go Communcation

Nonostante la velocità delle M4, Audi riesce a prevalere nella seconda sessione di qualifiche grazie a Mike Rockenfeller. Mattias Ekström […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2015/08/rockenfeller-moscow-30082015.jpg Mosca, Qualifiche 2: Rockenfeller in pole per Audi

DTM