Le diverse condizioni meteo rimescolano le carte in tavola: sempre BMW davanti con Bruno Spengler, ma ora Mercedes è alla pari delle rivali. Molto bene Giovinazzi con l’undicesimo miglior tempo.

La pista si presentava oggi in maniera nettamente diversa rispetto a venerdì: gli scrosci di pioggia, persistenti sino all’inizio della seconda sessione, hanno portato temperature più fresche e molta acqua sull’asfalto.

Questo ha pesantemente influenzato la corsa al miglior tempo: man mano che il tracciato si asciugava, i piloti hanno osato di più, qualcuno montava anche le slick a fine sessione.

Rimane costante una BMW davanti a tutti: stavolta si tratta di Bruno Spengler, l’unico a scendere sotto la soglia di 1m40s. Alle sue spalle Miguel Molina, dopo che il collega Edoardo Mortara aveva segnato il passo nelle fasi iniziali.

La situazione ha giocato a favore di Mercedes, ora con un andamento pari alle rivali: sarà Wickens ad avere la meglio sui compagni di squadra, garantendosi la terza piazza.

Maxime Martin, che l’anno scorso raggiunse qui pole position e vittoria per la prima volta, migliora rispetto alle libere 1 con il quarto miglior tempo. Dietro di lui, a quasi un secondo di differenza, abbiamo l’attuale leader del campionato Mattias Ekström.

A Gary Paffett, inizialmente in testa per Mercedes, va la sesta piazza, davanti al connazionale Jamie Green. Le C63 completano poi la top ten, nell’ordine con Christian Vietoris, Daniel Juncadella e Maximilian Götz.

Non va altrettanto bene per gli altri due rookie: Lucas Auer è diciannovesimo, mentre Tom Blomqvist addirittura penultimo, mentre chiude il gruppo António Félix da Costa. Anche Marco Wittmann, solo sedicesimo, non è riuscito a replicare il successo di ieri.

Brillante, infine, il nostro Antonio Giovinazzi, che ben si è adattato alla pioggia: per lui c’è l’undicesimo miglior tempo, davanti all’unico italiano al momento impegnato regolarmente in DTM, Edoardo Mortara.

Moscow Raceway, prove libere 2:
1 Bruno Spengler – BMW M4 DTM – 1m39.820s
2 Miguel Molina – Audi RS5 DTM – 1m40.386s
3 Robert Wickens – Mercedes-AMG C63 DTM – 1m40.746s
4 Maxime Martin – BMW M4 DTM – 1m40.995s
5 Mattias Ekström – Audi RS5 DTM – 1m41.946s
6 Gary Paffett – Mercedes-AMG C63 DTM – 1m42.754s
7 Jamie Green – Audi RS5 DTM – 1m42.773s
8 Christian Vietoris – Mercedes-AMG C63 DTM – 1m42.788s
9 Daniel Juncadella – Mercedes-AMG C63 DTM – 1m42.811s
10 Maximilian Götz – Mercedes-AMG C63 DTM – 1m42.909s
11 Antonio Giovinazzi – Audi RS5 DTM – 1m43.163s
12 Edoardo Mortara – Audi RS5 DTM – 1m43.187s
13 Nico Müller – Audi RS5 DTM – 1m43.351s
14 Pascal Wehrlein – Mercedes-AMG C63 DTM – 1m43.688s
15 Paul Di Resta – Mercedes-AMG C63 DTM – 1m43.702s
16 Marco Wittmann – BMW M4 DTM – 1m43.705s
17 Timo Glock – BMW M4 DTM – 1m43.815s
18 Martin Tomczyk – BMW M4 DTM – 1m43.862s
19 Lucas Auer – Mercedes-AMG C63 DTM – 1m43.993s
20 Adrien Tambay – Audi RS5 DTM – 1m44.010s
21 Mike Rockenfeller – Audi RS5 DTM – 1m44.524s
22 Augusto Farfus – BMW M4 DTM – 1m44.650s
23 Tom Blomqvist – BMW M4 DTM – 1m44.719s
24 António Félix da Costa – BMW M4 DTM – 1m46.042s

Giuseppe Poliseno


Stop&Go Communcation

Le diverse condizioni meteo rimescolano le carte in tavola: sempre BMW davanti con Bruno Spengler, ma ora Mercedes è alla […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2015/08/spengler-moscow-29082015.jpg Mosca, Libere 2: Spengler primo sotto la pioggia

DTM