Un’insolita violazione del regolamento ha fatto sì che Miguel Molina perdesse il sesto posto guadagnato nelle qualifiche di Hockenheim, gara di inizio del DTM 2014. Punizione giusta o esagerata?

La gara di apertura ad Hockenheim ha fatto tornare alla mente il singolare episodio di Mattias Ekström al Norisring lo scorso anno. Ricordiamo tutti la vicenda della bottiglietta d’acqua, che fece tanto scalpore e costò infine la vittoria al pilota svedese.

Ciò di cui Miguel Molina è stato protagonista ha suscitato molto meno scalpore, anche perché Audi Sport Abt Sportsline ha accettato la sentenza e non ha presentato ricorso. Ma non per questo l’accaduto è meno strano.

Subito dopo le qualifiche di sabato, nelle quali Molina aveva conquistato il sesto posto, la sua RS5 è stata sottoposta ai controlli di rito. Davanti alla ruota posteriore destra, altezza passaruota, mancava una dummy camera obbligatoria: questo elemento è piazzato in sostituzione di un’eventuale telecamera a scopi televisivi, qualora quest’ultima non dovesse essere presente.

I commissari di gara hanno giudicato il team colpevole di aver violato in questo modo l’articolo 18.1 del regolamento tecnico: come risultato al pilota spagnolo è stato concesso di correre il giorno successivo, ma è dovuto partire dall’ultima posizione della griglia.

Cosa ne pensate di questa singolare infrazione? La punizione è stata giusta, o esagerata?

Giuseppe Poliseno


Stop&Go Communcation

Un’insolita violazione del regolamento ha fatto sì che Miguel Molina perdesse il sesto posto guadagnato nelle qualifiche di Hockenheim, gara […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2014/05/molina-07052014.jpg Molina escluso dalle qualifiche ad Hockenheim: punizione giusta?

DTM