Sette piloti per il DTM 2014, è questa la strategia scelta da Mercedes per riprendersi dall’ultima stagione fuori forma. Arrivano Di Resta e Petrov, mentre Roberto Mehri passa al ruolo di riserva.

In ritiro nella città austriaca di Seefeld, come negli ultimi anni la squadra ha una consistente presenza di piloti giovani, i quali hanno iniziato le loro carriere con Mercedes in DTM. Fra questi spicca Christian Vietoris, classe 1989, che con il suo quarto posto in classifica alla fine della scorsa stagione è stato il pilota Mercedes con il miglior piazzamento. “Ho raggiunto il mio obiettivo personale di essere nella top five lo scorso anno, e sono finito sul podio quattro volte, ma mai sul gradino più alto. Vorrei davvero cambiare ciò quest’anno”, commenta Vietoris.

Rimane confermato anche il canadese Robert Wickens, stessa età di Vietoris. “Il mio obiettivo la scorsa stagione era di finire con costanza nella zona punti e magari ottenere anche un podio”, spiega Wickens, vincitore per la prima volta al Nurburgring durante la scorsa stagione. “Ho fatto ancora meglio con tre podi e la mia prima vittoria in DTM.”

Completano il quartetto Pascal Wehrlein e Daniel Juncadella, entrambi alla loro seconda stagione in DTM. Wehrlein, diciannovenne, è il più giovane pilota in DTM dallo scorso anno, mentre Juncadella sarà anche impegnato come test driver in F1 per Force India. “Il DTM ha ovviamente priorità per me”, dichiara Juncadella, “Il mio obiettivo è di essere in condizioni ottimali per l’inizio della stagione al fine di ottenere il mio primo podio in DTM e magari anche vincere una gara.”

Gli altri tre piloti portano, invece, una notevole esperienza: Gary Paffett e Paul di Resta hanno entrambi vinto un campionato, rispettivamente nel 2005 e 2010. Assieme a loro il già annunciato Vitaly Petrov, nuovo alla categoria ma con tre anni in Formula 1 alle spalle.

“La nostra squadra DTM per il 2014 è un buon mix di vincitori in DTM, come Gary e Paul, più piloti ambiziosi come i nostri Mercedes junior”, commenta infine Toto Wolff, capo di Mercedes-Benz Motorsport. “Sicuramente non siamo stati all’altezza delle aspettative la scorsa stagione, motivo per cui intendiamo fare molto meglio nella nuova. Con due campioni DTM, due ex Formula 1 e un gruppo di giovani e comprovati piloti, otterremo ancora più vittorie quest’anno e mireremo ad avere una buona chance per il titolo.”

Rimane fuori Roberto Mehri, al quale è stato affidato il ruolo di pilota di riserva. Lo spagnolo ha avuto anche una parte importante nei test e nello sviluppo della nuova vettura.

Giuseppe Poliseno


Stop&Go Communcation

Sette piloti per il DTM 2014, è questa la strategia scelta da Mercedes per riprendersi dall’ultima stagione fuori forma. Arrivano […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2014/03/10003186_10200512368130245_12662090_njk.jpg Mercedes cambia strategia: sette auto per il 2014

DTM