Notizia shock: il marchio di Stoccarda lascerà la categoria al termine del prossimo anno per esordire in Formula E. Come reagirà il DTM?

I cambiamenti degli ultimi mesi hanno trovato il loro culmine oggi, con un comunicato stampa da parte di Mercedes-AMG. Il marchio di Stoccarda intende riallineare i propri impegni nel motorsport, seguendo i rivali Audi e BMW in Formula E.

L’esordio della Stella nelle monoposto elettriche dalla crescente popolarità arriverà nella stagione 2019/2020, la sesta della giovane serie: con ogni probabilità sarà proprio la sua scuderia HWA a curarne l’ingresso.

Mentre la partecipazione in Formula 1 rimane un punto fisso, ne fa le spese il DTM, da cui Mercedes dirà ufficialmente addio al termine del campionato 2018.

“Ricorderemo sempre i nostri anni in DTM come un capitolo importante nella storia sportiva di Mercedes”, ha commentato Toto Wolff. “Voglio ringraziare ogni membro delle scuderie il cui fantastico lavoro ha contribuito a rendere Mercedes-Benz il marchio di maggior successo in DTM in questo periodo.”

“Nonostante l’abbandono sia difficile per tutti noi, faremo di tutto durante questa stagione e la prossima per vincere più titoli possibile prima di andar via. Lo dobbiamo ai fans e a noi stessi.”

La storia del DTM è sempre stata legata a doppio filo con quella di Mercedes. Lo storico patron della categoria, Hans Werner Aufrecht, è anche il co-fondatore della divisione AMG (sua è la A nella sigla). Lo stesso è a capo della già citata HWA, l’unico team che schiera le odierne entry in DTM della Stella.

Il brand di Stoccarda cominciò il suo impegno ufficiale in DTM nel 1988, mentre le vetture degli anni precedenti erano schierate da team privati.

Il primo titolo piloti arrivò nel 1992 ad opera di Klaus Ludwig. Mercedes è rimasta fedele al DTM durante la sua infelice trasformazione in ITC, per poi essere una costante quando la serie ricominciò nel 2000.

Nell’intera storia del DTM, Mercedes ha accompagnato leggende del calibro di Brend Schneider, Mr DTM per i cinque titoli conquistati. Gli ultimi due campioni iridati della Stella sono Paul Di Resta e Pascal Wehrlein, rispettivamente nel 2010 e 2015.

In totale, Mercedes ha celebrato ad oggi 183 vittorie, 128 pole position e 540 podi. Innumerevoli sono i trofei accumulati nel corso degli anni: 10 campionati piloti, 13 scuderie e 6 costruttori.

Attualmente sono sei i piloti che corrono al volante delle C63 DTM: Gary Paffett, Robert Wickens, Paul Di Resta, Lucas Auer, Maro Engel ed il nostro connazionale Edoardo Mortara. Quest’ultimo ha appena cominciato il suo impegno con Mercedes, dopo sei anni passati in Audi.

L’austriaco Auer è ad oggi la miglior speranza del team per il campionato piloti, terzo a 14 punti dalla vetta. La classifica costruttori vede Mercedes in seconda posizione, distante 80 lunghezze dalla squadra di Ingolstadt.

L’abbandono di Mercedes è destinato a dare un profondo scossone al DTM, il quale cercava già l’interesse di altri marchi. Rimaniamo in attesa di reazioni ufficiali da parte di Audi e BMW, che a questo punto potrebbero mettere in discussione il loro prosieguo.

“Apprendiamo con grande rammarico che Mercedes abbia deciso di terminare la sua partecipazione in DTM nel 2018. Valuteremo ora questa situazione”, ha commentato a caldo il capo di BMW Motorsport, Jens Marquardt.

Sul sito ufficiale del DTM è possibile leggere un breve comunicato: “L’ITR come organizzatore e promotore del DTM si rammarica della decisione di Mercedes. Dobbiamo rispettare la decisione in maniera giusta e sportiva. Il DTM è una delle serie turismo più significative.”

“Mercedes ha annunciato il suo addio al termine del 2018 con largo anticipo. Questo permetterà ad ITR di analizzare la situazione e presentare un concetto sostenibile per il futuro.”

Giuseppe Poliseno


Stop&Go Communcation

Notizia shock: il marchio di Stoccarda lascerà la categoria al termine del prossimo anno per esordire in Formula E. Come […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2017/07/mercedes-dtm-25072017.jpg Mercedes annuncia l’addio al DTM dopo la stagione 2018

DTM