Gli steward ammoniscono lo svedese, per le vicende al termine della gara 2 al Lausitzring. Secondo sul podio, Ekström non ha raggiunto il parc fermé per un guasto alla sua auto subito dopo il traguardo.

Il risultato della gara di domenica scorsa al Lausitzring è stato finalizzato solo in serata, a causa dell’indecisione su Mattias Ekström e sulla sua vettura. Il pilota del team Abt, con una strategia piuttosto estrema, è riuscito a trasformare l’ottavo posto in griglia nella piazza d’onore al traguardo. Il suo cambio gomme è arrivato addirittura al giro inaugurale, compiendo in pratica l’intera gara con un solo set.

Un guasto meccanico, tuttavia, ha rallentato lo svedese proprio al termine dell’evento, dimezzando il gap che lo separava da Robert Wickens: “Non so esattamente cosa sia successo”, ha spiegato il due volte campione. “Ho sentito che l’auto non andava bene, sembrava qualcosa di rotto nella trasmissione.

Una volta tagliato il traguardo, Ekström ha fermato la sua auto alla curva 5, per poi essere trainato al parc fermé dai commissari di gara. Questo è in violazione dell’articolo 44.3 del regolamento sportivo, secondo il quale l’auto deve tornare al parc fermè con le proprie forze. Per questo il pilota Audi ha ricevuto un richiamo: al terzo di essi in una singola stagione, si subisce una penalità di cinque posizioni sulla griglia di partenza della gara succesiva.

I commissari hanno anche verificato che la RS5 griffata Red Bull non fosse a secco di carburante, situazione che avrebbe portato alla squalifica di Ekström: al traguardo, nella vettura devono rimanere 500 grammi di benzina per poter compiere il giro di defaticamento.

Nessuna ulteriore violazione è stata riscontrata, dunque lo svedese conserva il suo secondo posto di domenica.

Giuseppe Poliseno


Stop&Go Communcation

Gli steward ammoniscono lo svedese, per le vicende al termine della gara 2 al Lausitzring. Secondo sul podio, Ekström non […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2017/05/ekstrom-lausitzring-23052017.jpg Mattias Ekström, richiamo per il guasto al Lausitzring

DTM