Il pilota svedese dovrà arretrare di tre posizioni alla partenza della gara 2, a causa dell’incidente con Timo Glock. Nessuna conseguenza per lo scontro fra Christian Vietoris e Miguel Molina.

Alla ripartenza dopo il primo regime di safety car, Ekström ha tentato il sorpasso su Glock all’interno della curva 7. All’inizio della curva i due si sono scontrati, fianco contro fianco, per poi finire contro le barriere, l’Audi un po’ più violentemente della BMW.

I commissari di gara hanno ritenuto lo svedese colpevole per l’accaduto, dunque dovrà arretrare di tre posizioni in partenza per la gara di domani. Non è una situazione ideale per lui, specie considerando la fame di punti per poter riagganciare Wehrlein.

Timo Glock scarica la colpa sul rivale, apostrofandolo addirittura ‘idiota’ su Twitter. “La manovra di Mattias Ekström è stata per me una totale sorpesa”, ha detto l’ex F1 nell’intervista post gara. “Secondo me non c’è modo di poter superare in quella curva. Non mi aspettavo che fosse così aggressivo in quel punto del tracciato.”

“Timo ha iniziato ad avere problemi e a rallentare”, replica Ekström. “Eravamo già fianco a fianco e non mi aspettavo che non mi lasciasse spazio. Ma apparentemente la competizione sta diventando maggiore in questa fase del campionato.”

Le autorità hanno deciso di non intraprendere alcuna azione, invece, per l’incidente iniziale fra Miguel Molina e Christian Vietoris.

Giuseppe Poliseno


Stop&Go Communcation

Il pilota svedese dovrà arretrare di tre posizioni alla partenza della gara 2, a causa dell’incidente con Timo Glock. Nessuna […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2015/08/ekstrom-moscow-29082015.jpg Mattias Ekström, penalità in griglia di partenza domani

DTM