L’attuale stagione sarà l’ultima per il campione 2011, il quale è passato in forze a BMW dall’anno successivo.Il trentaquattrenne si concentrerà sulle corse GT.

I restanti tre weekend del DTM 2016, compreso l’imminente appuntamento al Nürburgring, saranno gli ultimi per Martin Tomczyk: il pilota trentaquattrenne, passato da Audi a BMW nel 2012, ha annunciato il suo ritiro dalla categoria con un’esclusiva alla rivista AutoBild.

La carriera del tedesco in DTM è cominciata nel 2001, quando è stato ingaggiato dal reparto Junior di Abt Sportsline. Rimarrà con tale scuderia fino al 2010, per poi passare l’anno dopo al Team Phoenix. Questa è stata la sua stagione di maggior successo: con tre vittorie al volante di una A4 DTM 2008, Tomczyk ha raggiunto il titolo iridato. È stata, inoltre, la prima volta che un pilota ha vinto il campionato guidando un’auto di generazione precedente.

In totale, durante la sua permanenza in Audi il pilota bavarese è salito sette volte sul gradino più alto del podio. Nel 2012 avviene il passaggio a BMW, in concomitanza col ritorno in DTM del brand di Monaco. Qui Tomczyk non avrà la stessa fortuna: nella classifica attuale è ventesimo, solo tredici punti all’attivo.

Contraddistinto quest’anno dal numero 100, la M4 di Tomczyk avrà per le rimanenti una nuova livrea che richiama il centenario di BMW.

“Sicuramente non è stata una decisione leggera per me, poiché sono diventato parte del DTM. È giusto il tempo di di dire addio e di passare a nuove sfide con BMW. Recentemente sono cresciuto molto dal punto di vista professionale, e dopo sedici anni nella serie mi sono chiesto: il DTM è ancora giusto per me? Posso continuare a mettere a segno risultati secondo le mie aspettative?”

“Mi piacciono le corse GT e vi ho preso parte regolarmente negli ultimi anni. Sono diventate molto più professionali e continueranno a migliorare. Credo di poter cresce ancora come pilota ed aumentare il mio impegno – per questo ho preso la mia decisione.”

Tomczyk, che ha partecipato con BMW quattro volte alla 24 Ore del Nürburgring, oltre alla recente 24 Ore di Spa, ha voluto anche ringraziare i suoi precedenti team in Audi.

“Sono grato a Hans-Jurgen [Abt] e al suo intero team, con cui ho davvero imparato ad essere un pilota professionista durante dieci anni. Wolfgang Ullrich ed Audi mi hanno dato il necessario supporto per stabilirmi nel motorsport. Ernst Moser ed il Team Phoenix sono stati la chiave per i miei successi in DTM nel 2011 – ad oggi l’anno più importante della mia carriera.”

“Sarà molto difficile concepire una stagione DTM senza Martin”, ha aggiunto il boss di BMW Motorsport, Jens Marquardt. “Ha definito la serie come nessun altro pilota ad oggi. Quando si è unito a BMW per il nostro ritorno nel 2012, la sua incredibile esperienza ha contribuito a portare avanti questo progetto. Martin si è avvicinato molto alla famiglia BMW ed è diventato ambasciatore del marchio. Sono molto contento che rimarrà con noi nel lungo periodo.”

Giuseppe Poliseno


Stop&Go Communcation

L’attuale stagione sarà l’ultima per il campione 2011, il quale è passato in forze a BMW dall’anno successivo.Il trentaquattrenne si […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2016/09/tomczyk-dtm-09092016.jpg Martin Tomczyk, addio ad DTM dopo il 2016

DTM