Non si ferma la carica dell’austriaco, in pole per la seconda volta in tre gare. Prima fila tutta Mercedes con Robert Wickens, poi Maxime Martin e René Rast.

Il ventiduenne nipote di Gerhard Berger tenterà oggi il primo allungo in campionato: già a 14 punti dai rivali (17 dopo le qualifiche odierne), l’austriaco parte nelle migliori condizioni, dopo aver raggiunto la pole per la gara 1 al Lausitzring. Risultato dal sapore ancor più particolare, ricordando che l’anno scorso Auer ha ottenuto qui la sua vittoria inaugurale.

Con un tempo di 1m16.193s, l’ex pilota F3 ha scavalcato all’ultimo giro il collega Robert Wickens, che ha accumulato così i primi due punti della stagione. Dietro il blocco Mercedes in prima fila, Maxime Martin è apparso dopo una sessione del tutto silenziosa, regalando a BMW la terza piazza sulla griglia di partenza.

Tutto ciò ha messo in ombra un’altra ottima performance della new entry René Rast, il quale si era imposto come poleman provvisorio per diversi minuti prima del rimescolamento finale. Il quarto posto del tedesco rappresenta il miglior risultato della squadra Audi: un po’ sotto le aspettative, considerando il peso inferiore con cui sono arrivate le RS5.

Un altro miglioramento tardivo riguarda Timo Glock, quinto sulla griglia affiancato dal compagno di squadra Tom Blomqvist. Non si può dire altrettanto per Marco Wittmann, alle spalle del britannico mentre la sessione volgeva al termine: il campione in carica si dovrà accontentare dell’undicesima piazza.

Nico Müller e Mike Rockenfeller, tentando un recupero per Audi alla tornata conclusiva, si sono fermati alla quarta fila. Abbiamo poi Gary Paffett, il quale ambiva a ben altro per il suo centocinquantesimo ingresso in DTM. Qualificatosi nono, il veterano affiancherà Edoardo Mortara, con qualche problema di passo ma in miglioramento rispetto alle prove libere.

L’altro principale inseguitore, Jamie Green, si è qualificato dodicesimo per poi essere successivamente escluso dai risultati: per un errore al pit stop, sulla sua RS5 #53 è stato montato uno pneumatico destinato al compagno di scuderia Renè Rast. Scoperto l’errore durante le verifiche al parc fermé, i commissari di gara hanno relegato il vincitore dell’ultimo all’ultima piazza della griglia. Al posto del britannico, guadagna una posizione il collega Mattias Ekström, mentre Green ha davanti a sé Paul Di Resta e Bruno Spengler, gli unici a non rompere il muro di 1m17s.

La gara 1 all’Euro Speedway Lausitz avrà inizio alle 14:45. Come di consueto, prima dell’evento abbiamo il ricalcolo delle zavorre basato sui migliori giri teorici dei tre costruttori. Mercedes, comprensibilmente, assume lo status di vettura più pesante: con 5kg in più, fa fermare la bilancia a 1130kg. Ad Audi e BMW viene sottratta la stessa quantità: le M4 tornano segnano ora 1120kg, mentre le RS5 scendono fino a 1115kg.

Giuseppe Poliseno

I risultati delle Qualifiche 1


Stop&Go Communcation

Non si ferma la carica dell’austriaco, in pole per la seconda volta in tre gare. Prima fila tutta Mercedes con […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2017/05/auer-lausitzring2-20052017.jpg Lausitzring, Qualifiche 1: È di nuovo pole per Lucas Auer

DTM