Lo straordinario Jamie Green porta a casa anche la gara di domenica, terza vittoria dall’inizio del campionato. Prosegue il dominio delle RS5: occupate le prime cinque posizioni.

Non si ferma Jamie Green: nel nuovo format del DTM realizza la prima doppietta, firmando sia la gara di sabato che quella di domenica. Se non fosse per le qualifiche di ieri, dove ha perso la pole a favore del compagno di squadra Miguel Molina, avremmo potuto parlare di weekend perfetto.

Insomma, Green vince di nuovo e comincia ad allungare nella classifica piloti, +17 punti da Mattias Ekström. Nel frattempo l’intero team di Audi Sport ha di che festeggiare: schiacciante il vantaggio sulle rivali, come dimostra l’ultimo 1-2-3-4-5 messo a segno dagli uomini di Ingolstadt.

Il già citato Ekström, secondo alla bandiera a scacchi, è riuscito a prendere il comando dal poleman Green alla partenza. L’inglese ha mantenuto la pressione sul due volte campione, e dopo circa dieci minuti è tornato in vetta.

L’evento domenicale lungo un’ora volgeva quasi al termine quando un’uscita sulla ghiaia da parte di Lucas Auer ha richiesto l’intervento della safety car: nonostante ciò Green ha raggiunto la bandiera a scacchi con due secondi di vantaggio sullo svedese.

Sul gradino più basso del podio si colloca Miguel Molina, il quale è riuscito a contrastare dagli attacchi di un altro pilota Audi, il quarto classificato Timo Scheider. Completa la cinquina Edoardo Mortara, anch’egli in difesa su un Daniel Juncadella particolarmente aggressivo.

Il pilota Mercedes, sesto, è risultato il più veloce della sua squadra. Con Christian Vietoris alle sue spalle, sono due le C63 che hanno raggiunto la zona punti. Di BMW ne troviamo una sola, quella di Maxime Martin in ottava posizione.

La nona piazza è occupata da Nico Müller, mentre Bruno Spengler aveva inizialmente guadagnato il decimo posto. Il pilota canadese è stato però penalizzato con un drive-through per uno scontro con Adrien Tambay, di fatto consegnando l’ingresso in zona punti a Mike Rockenfeller.

Numerosi sono stati i contatti nel corso della gara: Pascal Wehrlein, che vinse l’appuntamento al Lausitzring dello scorso anno, ha concluso la gara al tredicesimo posto dopo un fuori pista dovuto ad un contatto con António Félix da Costa. Invece Marco Wittmann non va oltre la diciottesima piazza, coinvolto in contatto con Robert Wickens.

Hanno concluso la gara prematuramente i già citati Adrien Tambay e Lucas Auer, rispettivamente a quattro e dieci tornate dalla conclusione. Infine, rimangono fuori dalla classifica per ritiro nelle fasi iniziali Augusto Farfus, Gary Paffett e Tom Blomqvist.

Lausitzring, gara 2:
1 Jamie Green – Audi RS5 DTM – 46 giri
2 Mattias Ekström – Audi RS5 DTM – +2.144s
3 Miguel Molina – Audi RS5 DTM – +5.038s
4 Timo Scheider – Audi RS5 DTM – +5.678s
5 Edoardo Mortara – Audi RS5 DTM – +7.708s
6 Daniel Juncadella – Mercedes-AMG C63 DTM – +9.165s
7 Christian Vietoris – Mercedes-AMG C63 DTM – +9.906s
8 Maxime Martin – BMW M4 DTM – +10.789s
9 Nico Müller – Audi RS5 DTM – +11.187s
10 Mike Rockenfeller – Audi RS5 DTM – +12.055s
11 Martin Tomczyk – BMW M4 DTM – +12.267s
12 Timo Glock – BMW M4 DTM – +12.864s
13 Pascal Wehrlein – Mercedes-AMG C63 DTM – +14.741s
14 António Félix da Costa – BMW M4 DTM – +14.750s
15 Paul Di Resta – Mercedes-AMG C63 DTM – +15.937s
16 Maximilian Götz – Mercedes-AMG C63 DTM – +16.470s
17 Marco Wittmann – BMW M4 DTM – +19.903s
18 Robert Wickens – Mercedes-AMG C63 DTM – +21.325s
19 Bruno Spengler – BMW M4 DTM – +41.439s
20 Adrien Tambay – Audi RS5 DTM – +4 giri
21 Lucas Auer – Mercedes-AMG C63 DTM – +10 giri

Ritirati:
Augusto Farfus – BMW M4 DTM
Gary Paffett – Mercedes-AMG C63 DTM
Tom Blomqvist – BMW M4 DTM

Giuseppe Poliseno


Stop&Go Communcation

Lo straordinario Jamie Green porta a casa anche la gara di domenica, terza vittoria dall’inizio del campionato. Prosegue il dominio […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2015/05/green-31052015-2.jpg Lausitzring, Gara 2: doppietta nel weekend per Green

DTM