Strategia e passo gara perfetti: così Lucas Auer ha convertito la pole nella sua seconda vittoria di stagione, allungando il vantaggio in campionato. Robert Wickens lo segue, primo podio per René Rast.

Sullo stesso circuito teatro della sua vittoria inaugurale in DTM, il poleman Lucas Auer è salito sul gradino più alto del podio per la seconda volta questa stagione. L’austriaco comincia così a prendere il largo nella corsa al titolo iridato: il vantaggio ammonta ora a ben 34 punti, dopo soli tre eventi all’attivo.

Fin dalla partenza, avvenuta senza particolari drammi e mantenendo le posizioni pressocché invariate, il poleman ha cominciato a costruire il suo distacco dal resto del gruppo. Una sosta dal timing azzeccato, il cui cambio gomme è stato effettuato a tempo di record dai meccanici, ha infine sigillato la seconda vittoria di stagione per Lucas Auer. L’unico capace di tenere il passo è stato Robert Wickens, che con la sua piazza d’onore ha completato la doppietta Mercedes.

Altrettanto felice è René Rast, con un terzo posto che ha quasi il sapore di una vittoria. Ritardando di molto il suo cambio gomme, nelle fasi conclusive il tedesco provieniente da WEC e Blancpain ha strappato il gradino più basso del podio a Maxime Martin, ottenendo il suo miglior risultato della sua giovanissima carriera in DTM (composta, ad oggi, di sole sei presenze).

Il belga, dal canto suo, aveva inizialmente mire al secondo posto. Alla quarta tornata la manovra su Wickens è andata a buon fine, ma il canadese è emerso nuovamente in vantaggio quando il duo ha effettuato la sosta obbligatoria, mentre l’evento raggiungeva il giro di boa.

Alle spalle del pilota BMW, Mike Rockenfeller ha tagliato il traguardo in quinta posizione, ripetendo la strategia della sosta largamente anticipata – al nono passaggio. Il campione 2013 è riuscito a non farsi rallentare troppo man mano che le vetture rientravano dalle loro soste, con le gomme non ancora in temperatura: così il pilota del team Phoenix è ora terzo in classifica, a sole tre lunghezze da Paffett.

Anche il pilota Mercedes si è fermato poco più tardi, ed ha concluso la gara dietro Rockenfeller. Una volta raggiunta la temperatura ottimale delle gomme, Paffett ha potuto reclamare la sesta piazza da Mattias Ekström. Lo svedese ha poi dovuto cedere all’avanzata di Edoardo Mortara: l’ex Audi è stato l’ultimo a cambiare pneumatici, giusto in tempo per lo sprint finale.

Il team di Ingolstadt ha giocato la carta del pit stop anticipato anche con il già citato Ekström, Jamie Green e Nico Müller. Il gruppetto è rimasto appaiato per diversi giri, fino a che Jamie Green, che era partito dall’ultima posizione, non si è trovato privo di DRS. Il britannico ex Mercedes si è dovuto accontentare della decima piazza al traguardo, preceduto da Maro Engel.

Müller, invece, è stato costretto al ritiro per un problema ai freni quando mancavano dieci minuti al termine, dopo un breve duello con Mortara. Gara in salita anche per Tom Blomqvist, a causa di una collisione con Paul Di Resta mentre usciva dalla pit lane. Lo scozzese è stato punito con un drive-through, chiudendo l’evento in sedicesima posizione.

Il problema delle gomme non in temperatura ha compromesso anche la gara di Timo Glock, undicesimo per un’escursione nella ghiaia immediatamente successiva alla sua sosta. La giornata è stata abbastanza silenziosa per la maggior parte dei piloti BMW, compreso il campione in carica Marco Wittmann che non è andato oltre la tredicesima piazza.

Infine Loïc Duval ha anticipato leggermente la partenza, infrazione per la quale ha pagato uno stop&go di 5 secondi. In ogni caso, il francese era spesso relegato in coda al gruppo, per poi finire quindicesimo alla bandiera a scacchi.

L’azione riprenderà domattina alle 9:00, con l’ultima sessione di prove libere in attese di qualifica e gara domenicali.

Giuseppe Poliseno

I risultati della Gara 1


Stop&Go Communcation

Strategia e passo gara perfetti: così Lucas Auer ha convertito la pole nella sua seconda vittoria di stagione, allungando il […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2017/05/auer-lausitzring3-20052017.jpg Lausitzring, Gara 1: Lucas Auer vince ancora e si allontana

DTM