Seconda vittoria dell’anno per Jamie Green, quattro piloti Audi al top con Mortara, Ekström e Molina. Risultati soddisfacenti per Mercedes con Wehrlein e Wickens.

Era quasi una gara in solitaria, quella fra le prime quattro postazioni. Una gara fra piloti Audi, caratterizzata dal poleman Miguel Molina che non è riuscito a mantenere il vantaggio iniziale. Ne ha approfittato Jamie Green, passato al comando nonostante alcune noie elettriche che gli hanno impedito di usare il DRS.

Con questa vittoria, la decima della sua carriera, Green è passato al comando nella classifica piloti. Il britannico è anche riuscito a difendersi dagli attacchi di Edoardo Mortara e Mattias Ekström, i quali hanno scavalcato Molina per raggiungere rispettivamente il secondo e terzo posto.

Alle loro spalle, Pascal Wehrlein e Robert Wickens occupano la quinta e sesta piazza, stesso risultato che hanno ottenuto in qualifica. Assieme a Daniel Juncadella, decimo, sono tre le Mercedes che hanno raggiunto la zona punti.

Fra i primi dieci troviamo invece una sola BMW, quella di Maxime Martin in settima posizione. Il belga, inizialmente quinto dietro al gruppetto di testa, ha dovuto cedere il passo alle Mercedes durante le fasi finali. E’ riuscito tuttavia a difendere la settima posizione dagli attacchi di Timo Scheider e Mike Rockenfeller, nell’ordine ottavo e nono alla bandiera a scacchi.

Prosegue la performance non entusiasmante di Marco Wittmann, tredicesimo alla bandiera a scacchi, due piazze sotto il suo risultato in qualifica a seguito della penalità. Non va bene neanche ad Augusto Farfus, colpito dalla stessa penalità e ritiratosi a causa dello splitter anteriore danneggiato.

Tom Blomqvist è finito in penultima posizione, dopo essere partito ottavo: il rookie ha mostrato un passo degno di nota, ma non è riuscito a mantenerlo sino alla fine della gara. In ogni caso, è un risultato di tutto rispetto per un pilota che ha appena 3 gare in DTM alle spalle.

La classifica si chiude, infine, con l’ancora sfortunato Gary Paffett.

Laustizring, gara 1:
1 Jamie Green – Audi RS5 DTM – 32 giri
2 Edoardo Mortara – Audi RS5 DTM – +4.261s
3 Mattias Ekström – Audi RS5 DTM – +5.220s
4 Miguel Molina – Audi RS5 DTM – +6.969s
5 Pascal Wehrlein – Mercedes-AMG C63 DTM – +8.122s
6 Robert Wickens – Mercedes-AMG C63 DTM – +10.657s
7 Maxime Martin – BMW M4 DTM – +13.014s
8 Timo Scheider – Audi RS5 DTM – +13.361s
9 Mike Rockenfeller – Audi RS5 DTM – +16.719s
10 Daniel Juncadella – Mercedes-AMG C63 DTM – +19.619s
11 Bruno Spengler – BMW M4 DTM – +22.391s
12 Martin Tomczyk – BMW M4 DTM – +27.031s
13 Marco Wittmann – BMW M4 DTM – +28.364s
14 Paul Di Resta – Mercedes-AMG C63 DTM – +28.522s
15 Maximilian Götz – Mercedes-AMG C63 DTM – +29.439s
16 Adrien Tambay – Audi RS5 DTM – +29.439s
17 Christian Vietoris – Mercedes-AMG C63 DTM – +35.480s
18 Timo Glock – BMW M4 DTM – +36.370s
19 António Félix da Costa – BMW M4 DTM – +37.537s
20 Nico Müller – Audi RS5 DTM – +42.297s
21 Lucas Auer – Mercedes-AMG C63 DTM – +42.480s
22 Tom Blomqvist – BMW M4 DTM – +45.087s
23 Gary Paffett – Mercedes-AMG C63 DTM – +49.803s

Ritirati:
Augusto Farfus – BMW M4 DTM

Giuseppe Poliseno


Stop&Go Communcation

Seconda vittoria dell’anno per Jamie Green, quattro piloti Audi al top con Mortara, Ekström e Molina. Risultati soddisfacenti per Mercedes […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2015/05/green-30052015-2.jpg Lausitzring, Gara 1: Green raddoppia, Audi inarrestabile

DTM