Il poleman Jamie Green rimane imbattuto nella prima gara. Numerosi incidenti, mentre Pascal Wehrlein e Paul di Resta completano il podio.

Il DTM 2015 parte col botto per Jamie Green: dopo la pole position il pilota Audi porta anche a casa la gara di sabato, rimanendo indisturbato alla vetta per 26 giri.

Il britannico si è costruito un forte vantaggio nelle fasi iniziali della concitata gara, suffiente a tenere distanti Pascal Wehrlein e Paul Di Resta e a raggiungere quindi la nona vittoria della sua carriera. I due piloti Mercedes, dopo aver scambiato posizioni più volte nel corso dell’evento, completano in quest’ordine il podio.

Seguono tre Audi RS5, nell’ordine quelle di Edoardo Mortara, Mike Rockenfeller e Nico Müller. Un ottimo risultato per il costruttore di Ingolstadt, con ben quattro piazzamenti nella zona punti.

In settima posizione troviamo il migliore dei piloti BMW, Maxime Martin. Alle sue spalle Timo Glock, il campione in carica Marco Wittmann ed Augusto Farfus, con Bruno Spengler appena fuori dalla top ten.

Il brasiliano, in particolare, ha perso il terzo posto in qualifica poichè, a fine sessione, la sua auto è rimasta a secco di benzina e non è riuscito a tornare nella pit lane. Sorte simile per Gary Paffett, per un’infrazione nel regolamento del parco fermo: la sua C63 ha richiesto il cambiamento di un sensore dopo le qualifiche.

Nel corso della gara ci sono stati numerosi imprevisti, difatti per due volte è entrata in pista la safety car. Alla prima tornata, un incidente ha coinvolto più piloti, ed ha portato al ritiro di Timo Scheider e Robert Wickens. Poco dopo tornerà ai box anche il rookie Tom Blomqvist.

Siamo poi al giro 10, quando Maximilian Götz colpisce Miguel Molina, il che ha concluso la gara dello spagnolo. Un giro dopo, Daniel Juncadella è finito contro le barriere alla Sachs Kurve, innescando il primo regime di safety car. Alla ripartenza, ci sono stati numerosi contatti fra i compagni di squadra Mattias Ekström e Adrien Tambay. Lo svedese è poi rientrato ai pit, unico pilota ad effettuare il cambio gomme.

Non passano più di tre tornate, e si ha un altro incidente: Martin Tomczyk perde il controllo della sua M4 in fase di frenata, e colpisce la Mercedes di Gary Paffett. Nell’urto è rimasto coinvolto anche Lucas Auer, che ha interrotto la sua gara inaugurale in DTM a 10 giri dalla fine.

Il DTM tornerà in pista domani, alle 10:35 per le qualifiche e alle 13:43 per la gara. Quest’ultima avrà una durata di 60 minuti, e per ciascun pilota sarà obbligatoria una sosta.

Hockenheim, gara 1:
1 Jamie Green – Audi RS5 DTM – 26 giri
2 Pascal Wehrlein – Mercedes-AMG C63 DTM – +2.327s
3 Paul Di Resta – Mercedes-AMG C63 DTM – +3.221s
4 Edoardo Mortara – Audi RS5 DTM – +3.930s
5 Mike Rockenfeller – Audi RS5 DTM – +4.667s
6 Nico Müller – Audi RS5 DTM – +5.203s
7 Maxime Martin – BMW M4 DTM – +11.140s
8 Timo Glock – BMW M4 DTM – +13.840s
9 Marco Wittmann – BMW M4 DTM – +14.465s
10 Augusto Farfus – BMW M4 DTM – +15.458s
11 Bruno Spengler – BMW M4 DTM – +15.968s
12 Mattias Ekström – Audi RS5 DTM – +16.247s
13 António Félix da Costa – BMW M4 DTM – +18.233s
14 Christian Vietoris – Mercedes-AMG C63 DTM – +20.797s
15 Adrien Tambay – Audi RS5 DTM – +25.038s
16 Maximilian Götz – Mercedes-AMG C63 DTM – +25.434s
17 Lucas Auer – Mercedes-AMG C63 DTM – +10 giri
18 Gary Paffett – Mercedes-AMG C63 DTM – +11 giri
19 Martin Tomczyk – BMW M4 DTM – +11 giri
20 Daniel Juncadella – Mercedes-AMG C63 DTM – +16 giri
21 Miguel Molina – Audi RS5 DTM – +17 giri
22 Tom Blomqvist – BMW M4 DTM – +20 giri
23 Timo Scheider – Audi RS5 DTM – +25 giri
24 Robert Wickens – Mercedes-AMG C63 DTM – +25 giri

Giuseppe Poliseno


Stop&Go Communcation

Il poleman Jamie Green rimane imbattuto nella prima gara. Numerosi incidenti, mentre Pascal Wehrlein e Paul di Resta completano il […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2015/05/green2-hockenheim-02052015.jpg Hockenheim, Gara 1: Green in volata, pole e vittoria

DTM