Qualifica avvicincente per il primo round stagionale del DTM sul circuito di Hockenheim, in cui il mutare delle condizioni della pista ha continuamente mescolato le carte, premiando con la pole-position Timo Scheider.

Dopo la pioggia torrenziale di questa mattina, la sessione è cominciata con parecchia acqua sull’asfalto. La pista è però andata progressivamente asciugandosi, permettendo l’utilizzo delle gomme slick.

Scheider nel segmento decisivo è stato autore del tempo di 1:35.918, che gli ha permesso di battere la BMW di Augusto Farfus per poco più di un decimo. Saranno loro a occupare la prima fila, con l’Audi che sorride dopo i risultati poco convincenti dei test pre-campionato. Alle loro spalle due portacolori Mercedes, Christian Vietoris e Robert Wickens.

Nella Q3 sono rimasti esclusi alcuni nomi eccellenti, come quelli di Mattias Ekstrom (5°), ma soprattutto di Gary Paffett e Bruno Spengler, vicecampione e campione in carica che partiranno rispettivamente dalla sesta e dalla settima piazza.

Dietro di loro la sorpresa di oggi, Pascal Wehrlein: il rookie del team Mucke Motorsport, il più giovane della comitiva, ha chiuso 8° togliendosi il lusso di mettere tutti in riga nella Q2. A completare la top-ten Joey Hand e un altro esordiente, Daniel Juncadella.

Comincia in salita il weekend di debutto di Jamie Green con l’Audi. Il britannico è 12°, mentre non è andato oltre il 14° posto Mike Rockenfeller, che si era imposto in mattinata nelle libere. Il pilota tedesco ha lamentato problemi di aderenza quando il circuito si stava asciugando.

15° l’ex F1 Timo Glock, difficoltà per il nostro Edoardo Mortara (19°), al peggior risultato in qualifica nella propria carriera nel DTM. È andata pure peggio a Roberto Merhi, autore di un testacoda all’ingresso del Motodrom in cui ha picchiato contro le barriere, e a Marco Wittmann, costretto a parcheggiare nella via di fuga per un altro problema tecnico occorso sulla sua M3.

La gara è in programma domani alle 13:30, con un sacco di incognite da sciogliere. Da quest’anno al sabato pomeriggio entra in vigore il regime di parco chiuso, e non potranno essere effettuate modifiche di assetto (con le previsioni meteo che anticipano l’arrivo del sole); inoltre verrà impiegata l’inedita gomma Hankook option, più prestante ma di breve durata, che insieme al DRS potrebbe contribuire a rimonte e verdetti a sorpresa.

Classifica

01. Timo Scheider – Audi – 1:35.918
02. Augusto Farfus – BMW – 1:36.034
03. Christian Vietoris – Mercedes – 1:36.194
04. Robert Wickens – Mercedes

05. Mattias Ekstrom – Audi – 1:40.005
06. Gary Paffett – Mercedes – 1:40.496
07. Bruno Spengler – BMW – 1:41.184
08. Pascal Wehrlein – Mercedes – 1:41.337
09. Joey Hand – BMW – 1:41.637
10. Daniel Juncadella – Mercedes – 1:43.775

11. Martin Tomczyk – BMW – 1:48.947
12. Jamie Green – Audi – 1:49.129
13. Adrien Tambay – Audi – 1:49.136
14. Mike Rockenfeller – Audi – 1:49.366
15. Timo Glock – BMW – 1:49.842
16. Filipe Albuquerque – Audi – 1:50.296

17. Andy Priaulx – BMW – 1:50.190
18. Miguel Molina – Audi – 1:50.399
19. Edoardo Mortara – Audi – 1:50.416
20. Roberto Merhi – Mercedes – 1:50.810
21. Marco Wittmann – BMW – 1:50.871
22. Dirk Werner – BMW – 1:50.926


Stop&Go Communcation

Qualifica avvicincente per il primo round del DTM a Hockenheim: il mutare delle condizioni della pista ha premiato con la pole Timo Scheider.

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2013/05/dtm-audi-scheider-040513-02.jpg Hockenheim, Qualifiche: Scheider primo poleman dell’anno

DTM