E’ Gary Paffett il primo vincitore del 2010. A bordo della sua AMG Mercedes Classe-C 2009, il pilota inglese ha ottenuto il massimo risultato sul circuito di Hockenheim. Protagonista di uno start non ottimale, in quanto sopravanzato al primo giro da Martin Tomczyk, il tester F1 ha approfittato dei problemi del pilota tedesco per portarsi davanti a tutti e ha mantenuto la leadership indisturbato.

Al secondo posto si classifica un ottimo Bruno Spengler, che nonostante uno scatto a rilento, è riuscito a recuperare posizioni su posizioni nella seconda parte di gara grazie ad una tattica alquanto aggressiva, ottenendo il posto d’onore a sole sette tornate dal termine e giungendo anche dietro gli scarichi del leader, senza però riuscirlo minimamente a impensierire. Jamie Green completa il podio a circa due secondi dal vincitore ed è stato, in entrambe le due soste, l’ultimo ad entrare in corsia box.

Paul Di Resta completa un assoluto dominio Mercedes, con una quarta piazza conquistata al secondo pit-stop ai danni di Mattias Ekstrom, giunto sesto al traguardo. Il pilota svedese ha compiuto il primo pit-stop un giro in anticipo rispetto all’apertura della pitlane e perciò è stato costretto ad effettuare un’altra sosta in aggiunta alle due obbligatorie per regolamento. Il terzo pit gli è stato quindi fatale: è tornato in pista solo al settimo posto e si è dovuto accontentare di un solo sorpasso nei confronti di Timo Scheider. In mezzo a Di Resta ed Ekstrom, compare la figura di Mike Rockenfeller, che, poco inquadrato dalle telecamere, ha approfittato di tutti gli errori degli avversari per completare la corsa al quinto posto.

E’ mancata un’attesa rimonta del campione in carica, Timo Scheider, protagonista di una deludente Qualifica: nonostante i segnali positivi lanciati durante il Warm Up, concluso col terzo miglior giro, il pilota tedesco di casa Audi non ha fatto faville in gara, ottenendo la settima posizione solo grazie ai ritiri di Jarvis e Tomczyk. Il primo infatti è dovuto tornare in anticipo ai box a causa di un problema con la sospensione, causato da un contatto ricevuto nella seconda tornata nella zona della curva 4, il famoso Hairpin. Tomczyk ha subito invece una foratura alla ruota posteriore destra all’11esima tornata, mentre stava percorrendo la prima curva, finendo in testacoda e regalando la leadership a Paffett.

Miguel Molina completa la zona punti al debutto nella categoria, risultando il migliore delle new-entry, capace inoltre di tenere dietro i ben più esperti Ralf Schumacher e Alexandre Premat. David Coulthard conlude in 12esima posizione con un problema allo sportello sinistro, pesantemente danneggiato, seguito a poca distanza da CongFu Cheng. Identico problema di Ekstrom per Markus Winkelhock, che a differenza dello svedese non ha effettuato il terzo pit ed è incappato in una penalizzazione di un minuto sulla classifica finale della corsa.

Classifica Gara

01. Gary Paffett – Mercedes – 39 giri in 1:02:31.580
02. Bruno Spengler – Mercedes – +00.567
03. Jamie Green – Mercedes – +01.841
04. Paul di Resta – Mercedes – +02.251
05. Mike Rockenfeller – Audi – +03.201
06. Mattias Ekstrom – Audi – +03.420
07. Timo Scheider – Audi – +13.067
08. Miguel Molina – Audi – +13.503
09. Ralf Schumacher – Mercedes – +16.911
10. Alexandre Premat – Audi – +28.509
11. Susie Stoddart – Mercedes – +28.944
12. David Coulthard – Mercedes – +35.164
13. CongFu Cheng – Mercedes – +36.589
14. Katherine Legge – Audi – +46.817
15. Markus Winkelhock – Audi – +1:14.113
16. Maro Engel – Mercedes – +1:20.480
17. Martin Tomczyk – Audi – +7 giri
18. Oliver Jarvis – Audi – +38 giri

Francesco Parrotta


Stop&Go Communcation

E’ Gary Paffett il primo vincitore del 2010. A bordo della sua AMG Mercedes Classe-C 2009, il pilota inglese ha […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/dtmPaffett2.jpg Hockenheim, Gara: Paffett guida l’armata Mercedes. Nessuna rimonta per Scheider e sfortuna per Tomczyk

DTM