Il podio Audi non basta: il team di Monaco si aggiudica il titolo costruttori per 7 punti. Jamie Green raggiunge la quarta vittoria quest’anno e diventa secondo in classifica. Ekström secondo, Mortara terzo in gran rimonta.

Le RS5 cotinuano l’attacco nel weekend finale del DTM 2015, comandate da Jamie Green che replica il successo della gara di apertura. Alla quarta tornata il pilota del team Rosberg supera il poleman Gary Paffett, per poi mantenere il controllo fino alla bandiera a scacchi.

Mattias Ekström, che ha tentato di riagganciare il compagno di squadra nella mezz’ora finale, si deve accontentare della piazza d’onore e del terzo posto nella classifica piloti. Sul gradino più basso del podio sale invece Edoardo Mortara, in netta rimonta dalla tredicesima piazza in partenza.

L’italiano ha sfruttato a dovere la tattica di rimandare il pit stop obbligatorio. Ritornato in pista quinto, Timo Scheider gli ha ceduto il passo, per poi lanciarsi all’inseguimento di Paul Di Resta. Il campione 2010, dunque, si aggiudica la quarta piazza, con un confortevole vantaggio sul vincitore di sabato Scheider.

Proseguendo, il trio composto da Maxime Martin, António Félix da Costa e Bruno Spengler ha avuto in un sol colpo la meglio su Gary Paffett, il quale non ha avuto in gara lo stesso passo della qualifica. Tutto ciò, sommato al decimo posto di Martin Tomczyk, ha portato alla squadra BMW i punti necessari per mettere al sicuro il titolo costruttori.

Gli sforzi di Audi si sono dunque rivelati vani, fermandosi a sette lunghezze dagli avversari nonostante le dieci gare vinte su un totale di diciotto. Il team di Ingolstadt ha pagato i due drive-through imposti a Nico Müller e Miguel Molina, il primo per unsafe release e il secondo per incidente.

Alla sedicesima tornata, poco dopo la sua sosta, Molina si scontra con Christian Vietoris mandando la sua Mercedes in testacoda. Ne rimane coinvolto Adrien Tambay, con questi ultimi due costretti al ritiro.

Lo spagnolo è riuscito a recuperare sino all’undicesima posizione, ma non ha potuto avvicinarsi abbastanza da tentare l’attacco a Tomczyk ed è quindi rimasto a secco di punti.

Il nuovo campione Pascal Wehrlein, libero dall pressione degli avversari, ha avuto probabilmente la gara peggiore dell’anno. Protagonista di numerosi contatti, la sua C63 ha risentito dei danni subiti, rimandendo distante dai tempi del gruppo.

In particolare, nelle fasi iniziali il tedesco è stato tamponato dal campione uscente Marco Wittmann, il che ha causato la perdita del cofano motore e il ritiro del driver BMW. Più avanti nella gara, Wehrlein ingaggerà una breve ma intensa battaglia con Nico Müller, compromettendo ancor di più l’aerodinamica della sua auto.

Anche se priva di punti oggi, la squadra Mercedes gooix/Original Teile di Wehrlein e Vietoris si è aggiudicata il campionato scuderie, seguita dal team RMG di BMW e da Abt Sporstline per Audi.

Infine, segnaliamo che i giudici di gara stanno investigando un’eventuale irregolarità nel pit stop di Timo Scheider. Se confermata, il pilota Audi potrebbe vedere ridimensionato il suo risultato a fine gara.

Hockenheim, gara 2:
1 Jamie Green – Audi RS5 DTM – 39 giri
2 Mattias Ekström – Audi RS5 DTM – +1.351s
3 Edoardo Mortara – Audi RS5 DTM – +18.914s
4 Paul Di Resta – Mercedes-AMG C63 DTM – +28.694s
5 Timo Scheider – Audi RS5 DTM – +30.581s
6 Maxime Martin – BMW M4 DTM – +38.003s
7 António Félix da Costa – BMW M4 DTM – +39.190s
8 Bruno Spengler – BMW M4 DTM – +39.671s
9 Gary Paffett – Mercedes-AMG C63 DTM – +40.197s
10 Martin Tomczyk – BMW M4 DTM – +47.682s
11 Miguel Molina – Audi RS5 DTM – +49.554s
12 Daniel Juncadella – Mercedes-AMG C63 DTM – +55.955s
13 Maximilian Götz – Mercedes-AMG C63 DTM – +1m00.941s
14 Augusto Farfus – BMW M4 DTM – +1m04.344s
15 Mike Rockenfeller – Audi RS5 DTM – +1m07.538s
16 Nico Müller – Audi RS5 DTM – +1m15.417s
17 Tom Blomqvist – BMW M4 DTM – +1m19.406s
18 Robert Wickens – Mercedes-AMG C63 DTM – +1m21.170s
19 Lucas Auer – Mercedes-AMG C63 DTM – +1m23.359s
20 Pascal Wehrlein – Mercedes-AMG C63 DTM – +1m31.948s
21 Timo Glock – BMW M4 DTM – 1m54.040s

Ritiri:
Christian Vietoris – Mercedes-AMG C63 DTM
Adrien Tambay – Audi RS5 DTM
Marco Wittmann – BMW M4 DTM

Giuseppe Poliseno


Stop&Go Communcation

Il podio Audi non basta: il team di Monaco si aggiudica il titolo costruttori per 7 punti. Jamie Green raggiunge […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2015/10/green-hockenheim-18102015.jpg Hockenheim, Gara 2: Green vince, a BMW va il campionato costruttori

DTM