Superato Da Costa in partenza, Molina raggiunge la vittoria, mentre Wittmann si porta al secondo posto. Mortara lanciatissimo risale fino alla terza piazza, dopo un duello iniziale con Glock.

Una partenza azzeccata ha fornito a Miguel Molina la seconda vittoria della stagione: più che per la reazione al via, lo spagnolo si è lanciato intelligentemente all’interno della curva 1, prendendo la posizione dal poleman António Félix Da Costa senza troppa fatica. Anche Marco Wittmann, che ha passato Tom Blomqvist in partenza, è rimasto momentaneamente fermo alla terza piazza.

Qualche posizione più addietro, Edoardo Mortara ha avuto un intenso duello con l’aggressivo Timo Glock, il cui comportamento sarà studiato dai commissari dopo l’evento. L’italiano è rimasto bloccato numerosi giri dietro l’ex F1, senza trovare lo spazio giusto per superare. René Rast seguiva il compagno di squadra, proteggendolo dagli attacchi dei piloti BMW alle loro spalle.

Nel frattempo, alla settima tornata, Da Costa cedeva la piazza d’onore al leader del campionato Wittmann. Il duo non è comunque riuscito a raggiungere Molina, che nel frattempo si era costruito un margine abbastanza confortevole.

Quando l’evento ha raggiunto il giro di boa, la situazione è tornata a farsi interessante: alla quindicesima tornata Mortara ha superato finalmente Glock, con una manovra all’interno della hairpin. Molte delle BMW davanti a sé avevano esaurito l’uso del DRS, permettendogli una rimonta di quelle che non accadono molto spesso in DTM.

Al giro successivo, Augusto Farfus ha ceduto la sesta piazza al pilota Abt Sportsline, incapace di difendere. Quinto era il nuovo compagno di scuderia Mike Rockenfeller, che lo ha lasciato andare all’attacco di Tom Blomqvist per guadagnare il quarto posto.

Infine, quando mancavano circa cinque minuti al termine, Mortara è riuscito anche a prendersi il gradino più basso del podio, avvicinandosi minacciosamente a Wittmann. L’italiano non è però riuscito a passare il diretto rivale, rimanendo appena fuori dal gap minimo per l’attivazione DRS all’ultimo passaggio dal via prima della bandiera a scacchi.

Con la terza piazza, Mortara mantiene vive le speranze in campionato, al contrario di quanto ci aspettava dopo i primi minuti di gara. Recuperare il deficit di diciassette lunghezze con Wittmann non sarà impresa facile, ma il duello per il titolo iridato è aperto fino all’ultima gara.

Fuori dal podio, René Rast ha collezionato i suoi primi punti in DTM, sesto all’arrivo dietro Da Costa e Rockenfeller. Segue Timo Glock, mentre con il suo ottavo posto Jamie Green è matematicamente fuori dai giochi per il campionato. Tom Blomqvist e Paul Di Resta completano la top ten, quest’ultimo unico rappresentante di Mercedes a raccogliere punti.

Felix Rosenqvist rappresenta l’unico ritiro della giornata, per problemi allo sterzo della sua vettura.

Domani ci aspetta l’ultima gara del DTM 2016, che avrà durata di un’ora più un giro e prevederà un pit stop obbligatorio. L’appuntamento è alle 10:50, con la terza ed ultima sessione di prove libere.

Giuseppe Poliseno

I risultati della Gara 1


Stop&Go Communcation

Superato Da Costa in partenza, Molina raggiunge la vittoria, mentre Wittmann si porta al secondo posto. Mortara lanciatissimo risale fino […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2016/10/molina-hockenheim-15102016.jpg Hockenheim, Gara 1: Molina vince, capolavoro Mortara

DTM