Il returnee della Stella anticipa il collega Gary Paffett in vista delle qualifiche, seguono le Audi di Jamie Green, Loïc Duval e Robin Frijns.

Nelle fasi finali della sessione, il campione 2015 è riuscito a scavalcare il veterano britannico per appena 0.054s, firmando un tempo di 1m30.821s. Protagonista di un inizio stagione non entusiasmante nonostante il generale dominio Mercedes, Wehrlein ha potuto limare circa un secondo e mezzo dal record di ieri, cortesia di Lucas Auer.

Il grip rimane critico sull’insidioso asfalto del Circuit Park Zandvoort, come si è visto all’inizio della sessione. L’onnipresente sabbia ha invaso la pista durante la notte, ma la situazione è andata migliorando con lo scorrere dei trenta minuti regolamentari.

Alle spalle del duo della Stella, una timida speranza appare fra le fila Audi: a circa due decimi dalla vetta, troviamo nell’ordine Jamie Green, Loïc Duval e Robin Frijns. Per quest’ultimo si tratta della prima visita sul suo tracciato di casa, in qualità di pilota DTM.

Proseguendo abbiamo Paul Di Resta ed il protagonista delle FP1, Lucas Auer. In ottava piazza invece fa capolino BMW, rappresentata dal rookie Philipp Eng, distante quasi mezzo secondo dal poleman provvisorio.

Edo Mortara non è riuscito a migliorare la brillante performance di ieri, autore del nono miglior tempo. Il campione in carica René Rast, infine, chiude la top ten.

Le qualifiche relative alla gara 1 cominceranno alle 11:15.

Giuseppe Poliseno

I risultati delle Libere 2


Stop&Go Communcation

Il returnee della Stella anticipa il collega Gary Paffett in vista delle qualifiche, seguono le Audi di Jamie Green, Loïc […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2018/07/wehrlein-zandvoort-14072018.jpg DTM – Zandvoort, Libere 2: Piccolo riscatto per Pascal Wehrlein

DTM