Le due scuderie, legate rispettivamente ad Audi e a BMW, sono in trattativa per debuttare in DTM nel 2019.

La prossima stagione vedrà solo Audi e BMW schierate in DTM: per ovviare all’imminente dipartita di Mercedes, i due Costruttori rimanenti hanno deciso di affidarsi a team clienti, come già successo nella storia della categoria. L’obiettivo comune, difatti, è garantire una griglia di almeno 16 vetture.

Le prime due scuderie interessante sono già legate ai due brand bavaresi: si tratta di WRT e ROWE. La prima, con sede in Belgio, è partner di Audi in Blancpain e, più recentemente, in TCR Europe Series.

“Vogliamo essere parte del DTM e stiamo studiando la situazione molto attentamente con Audi”, ha rivelato senza troppi giri di parole il boss di WRT, Vincent Vosse.

“Non c’è ancora nulla di definitivo, ma dovremo prendere una decisione in tempi brevi. Sarebbe un grande investimento, ma il campionato sembra promettente con il nuovo regolamento tecnico.

WRT potrebbe schierare due vetture, le quali avranno le stesse specifiche delle controparti ufficiali: tutte le auto in griglia di partenza saranno dotate del nuovo 4 cilindri sovralimentato.

“Entrare nel DTM con tre costruttori sarebbe stato molto difficile”, ha proseguito l’ex pilota belga. “Ora sembra più alla portata di un gruppo come il nostro, ed il regolamento sembra puntare nella giusta direzione.”

La tedesca ROWE Racing ottenuto nel 2016 il supporto ufficiale dal brand di Monaco: precedentemente legata a Mercedes, schiera ora due M6 GT3 nella serie Endurance del Blancpain.

“I rumor circa un nostro interessamento al DTM sono fondati” ha rivelato in maniera diretta Hans-Peter Naundorf, team manager di ROWE, in un’intervista di EnduranceInfo.com. “L’accordo non è ancora finalizzato ed al momento posso stimare una possibilità del 50% di vederci nella prossima stagione del DTM.”

Altre scuderie, attualmente non note, sono coinvolte nel progetto: si parla di Mücke Motorsport, la quale ha già esperienza passata in DTM con le C63 AMG, ed il team EKS di Mattias Ekström.

Il due volte campione svedese potrebbe così rientrare nella serie turismo in qualità di team manager: orfana del supporto di Audi Sport, la sua squadra Rallycross sembra destinata a chiudere i battenti.

Giuseppe Poliseno


Stop&Go Communcation

Le due scuderie, legate rispettivamente ad Audi e a BMW, sono in trattativa per debuttare in DTM nel 2019. La […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2018/10/wrt-11102018.jpg DTM – WRT e ROWE valutano l’ingresso come team privati

DTM