Il debuttante Miguel Molina si issa al comando nella terza giornata di test sul circuito di Valencia. Lo spagnolo, driver in WSR dal 2006 al 2009, è stato ingaggiato dal team Abt Sportsline per sostituire il pluri-vincitore della 24 Ore di Le Mans, ovvero il danese Tom Kristensen, che dal 2004 partecipava al campionato tedesco turismo. A bordo di un'Audi A4 datata 2008, Molina ha quindi fermato il cronometro sull'1:28.579, miglior prestazione in assoluto di questi tre giorni a Valencia.

Mike Rockenfeller difende i colori del team Phoenix e completa la sessione al secondo posto, distanziato di un decimo esatto dal tempo di Molina. L'inglese Jamie Green, terzo e primo delle vetture Mercedes, è di soli 16 millesimi più lento del driver tedesco che lo precede.

Markus Winkelhock, del team Rosberg, ottiene il quarto miglior tempo, davanti al tedesco Maro Engel, che ripete quasi al millesimo l'1:28.949 che gli ha permesso di concludere al comando la seconda giornata di test. Ancora una volta Bruno Spengler e Ralf Schumacher, gli alfieri del team HWA, si trovano appiati in classifica al termine della sessione ed ancora una volta a mettersi davanti è il canadese, sesto a mezzo secondo dal leader.

Concludono la graduatoria, l'altra new-entry della serie, il cinese CongFu Cheng, e i due compagni di squadra di Molina, ovvero il neo acquisto Oliver Jarvis e l'ormai veterano Martin Tomczyk.

Classifica

01. Miguel Molina – Audi – 1:28.579
02. Mike Rockenfeller – Audi – +0.100
03. Jamie Green – Mercedes – +0.116
04. Markus Winkelhock – Audi – +0.242
05. Maro Engel – Mercedes – +0.403
06. Bruno Spengler – Mercedes – +0.505
07. Ralf Schumacher – Mercedes – +0.677
08. CongFu Cheng – Mercedes – +0.848
09. Oliver Jarvis – Audi – +0.865
10. Martin Tomczyk – Audi – +1.220

Francesco Parrotta

 


Stop&Go Communcation

Il debuttante Miguel Molina si issa al comando nella terza giornata di test sul circuito di Valencia. Lo spagnolo, driver […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/9210_1g.jpg DTM – Test Valencia, Day 3: Miguel Molina sorprende la concorrenza al debutto nella serie

DTM