Audi e BMW non cambiano le line-up, Mercedes rimane l’unica speranza per i piloti che mirano ad entrare in DTM nel 2016. Ecco le impressioni dei giovani messi alla prova dai tre costruttori.

C’è sempre un particolare che stupisce chi si avvicina per la prima volta ad una vettura DTM: l’immenso grip, che va a braccetto con l’aerodinamica molto avanzata. Così tanto che i piloti con più esperienza nella serie auspicano qualche cavallo in più.

Non fanno eccezione i giovani che hanno partecipato alla prima sessione di test per la stagione DTM 2016, da martedì 1 a giovedì 3 dicembre sul tracciato di Jerez.

“Non ho molta esperienza con un tetto sopra la mia testa ed ero sorpreso da quanto grip e deportanza genera l’Audi RS5 DTM. Vedere con quanta velocità puoi affrontare le curve veloci lascia senza fiato. Anche la forza frenante è fantastica. Il neozelandese Mitch Evans, campione GP3 nel 2011 ed ora in GP2, esprime un concetto diffuso, specie per chi proviene dalle monoposto.

Dello stesso parere è l’ex F1 Kevin Magnussen, terzo pilota di McLaren nel 2015 ed ora in cerca di un ingaggio: “Fino ad ora, ho sempre guidato monoposto. Di conseguenza, testare un’auto da turismo è stata un’esperienza totalmente nuova”, commenta il danese, che ha provato la Mercedes-AMG C63 DTM. “L’auto ha molta deportanza e molto più grip di quanto ti aspetteresti.”

Infine, è interessante il resoconto di George Russell, giovane pilota impegnato in Formula 3. L’inglese, che in passato aveva già provato una Mercedes DTM a Silverstone, mette in evidenza l’importanza delle qualifiche nella serie.

“Ho fatto molte simulazioni di qualifica, perchè ovviamente se vuoi vincere in DTM devi qualificarti davanti”, spiega Russell in un’intervista ad Autosport. “È stata una novità, guidare con delle gomme che permettono di cercare un buon tempo fin dal primo giro. È stato un compito difficile ed una grande esperienza.”

Infine, come già annunciato il team di Stoccarda ha portato in pista due piloti dal proprio passato, Klaus Ludwig e Roland Asch, assieme ai rispettivi figli Luca Ludwig e Sebastian Asch.

Giuseppe Poliseno


Stop&Go Communcation

Audi e BMW non cambiano le line-up, Mercedes rimane l’unica speranza per i piloti che mirano ad entrare in DTM […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2015/12/mercedes-asch-09122015.jpg DTM test days a Jerez: le impressioni

DTM