Gara imprevedibile, molte strategie sono state ribaltate. Audi conquista la sua prima vittoria del 2014, grazie ad Ekstrom che aveva le gomme giuste. Marco Wittmann rimane un osso duro, così come BMW. Mercedes ha puntato in alto ma è rimasta delusa.

UP – Audi, BMW, Team RMG, Marco Wittmann, Martin Tomczyk, Maxime Martin, Mattias Ekstrom, Edoardo Mortara, Christian Vietoris

Meglio tardi che mai, per la prima volta nel 2014 un pilota Audi sale sul gradino più alto del podio. Pollice in su per Mattias Ekstrom, il quale ha usato le gomme standard nella prima metà della gara, quando la safety car è rimasta in pista più a lungo di alcuni piloti. Il passaggio alle coperture morbide al pit stop lo ha reso inarrestabile.
Altro grande successo dei Quattro Anelli è Edoardo Mortara, nuovamente fonte di grande spettacolo. Da applausi soprattutto la sua difesa del quarto posto dagli attacchi di Vietoris a fine gara, quando Mortara aveva lo svantaggio delle gomme.
BMW ha mostrato poi la sua consueta gran forma, in particolare con Marco Wittmann che non ne vuole sapere di rimanere nelle retrovie. Partito secondo, ha lottato per la vetta fino all’arrivo di Ekstrom. Assieme a Maxime Martin, ha garantito il titolo scuderie al Team RMG, un ottimo traguardo per una squadra così giovane.
Molto bene anche Martin Tomczyk, tornato sul podio dopo più di due anni, e Christian Vietoris, migliore fra i piloti Mercedes con una C-Coupé dall’aerodinamica rivista.

DOWN – Mercedes, Paul Di Resta, Daniel Juncadella, Mike Rockenfeller, Adrien Tambay, Nico Muller, Augusto Farfus, Paul Di Resta

Mercedes aveva alte aspettative per la gara, ma i risultati ottenuti non sono stati all’altezza. Complice è, forse, un po’ di aggressività di troppo da parte di alcuni suoi piloti, come Daniel Juncadella per aver buttato Augusto Farfus fuori dalla gara.
Anche Nico Muller ha subito una sorte simile, mentre per il compagno di squadra Adrien Tambay il ritiro è stato frutto di un suo errore. Mike Rockenfeller sembrava l’unico vero avversario di Wittmann nella prima metà dell’evento, poi è sparito dopo il pit stop.
Pollice verso, infine, anche per Paul Di Resta, che nuovamente non ha raggiunto la bandiera a scacchi.

Giuseppe Poliseno


Stop&Go Communcation

Gara imprevedibile, molte strategie sono state ribaltate. Audi conquista la sua prima vittoria del 2014, grazie ad Ekstrom che aveva […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2014/07/bss-upanddown-090714-01.jpg DTM – Round 9, Zandvoort

DTM