Le Audi continuano a fare categoria a sé, come dimostra la classifica costruttori. Rivelazione Jamie Green, soprattutto considerando le sue ultime stagioni, non proprio brillanti. BMW e Mercedes non riescono ancora a sfruttare pienamente le nuove gomme.

UP – Audi, Jamie Green, Mattias Ekström, Edoardo Mortara, Miguel Molina, Pascal Wehrlein, Robert Wickens, Daniel Juncadella, Christian Vietoris, Tom Blomqvist

Le metafore si sprecano, di fatto i primi due weekend del campionato hanno dimostrato un’enorme superiorità di Audi rispetto ai rivali. Ne è prova la classifica costruttori, dove il team di Ingolstadt ha raggiunto quota 265 punti, contri i 91 di Mercedes e i 48 di BMW. D’altronde le RS5 hanno praticamente monopolizzato la zona punti: ben sette posizioni bloccate nell’ultima gara.
In tutto ciò, un pilota è praticamente inarrivabile, anche dai suoi colleghi: è Jamie Green, forte di tre vittorie e due pole position in appena quattro eventi. Quasi irriconoscibile rispetto ai due anni precedenti passati in Audi.
Mattias Ekström continua ad essere molto aggressivo e competitivo, vicino alla vittoria sia il sabato che la domenica. Passo ugualmente elevato ma un po’ meno di costanza per Edoardo Mortara e per il poleman della prima gara, Miguel Molina.
Fra i ranghi Mercedes qualcuno spicca, in particolar modo Pascal Wehrlein, quarto nella classifica piloti dietro tre driver Audi. Le presenze di Robert Wickens, Daniel Juncadella e Christian Vietoris hanno garantito qualche punto in più a Stoccarda.
Degno di interesse Tom Blomqvist, rookie che ha dimostrato di avere una velocità interessante, anche se non ha ancora portato molti risultati a casa (vedasi il ritiro di domenica). Pollice in alto, dunque, per incoraggiamento.

DOWN – BMW, Mercedes, Nico Müller, Adrien Tambay, Gary Paffett, Lucas Auer, Augusto Farfus, Marco Wittmann

BMW e Mercedes stanno incontrando grosse difficoltà con la messa a punto delle nuove gomme, da quest’anno con un’unica scelta come tipo di mescola. Ciò riguarda specialmente il team di Monaco: come ha ammesso Jens Marquardt, direttore di BMW Motorsport, l’usura degli pneumatici è allarmante. Questi risultati sarebbero totalmente non in linea con quanto rilevanto nei test invernali.
Continua la cattiva sorte del nuovo team ART Grand Prix: Lucas Auer e Gary Paffett non hanno completato la gara di domenica, mentre sabato sono rimasti confinati nelle retrovie.
Due ritiri collezionati anche da Augusto Farfus, mentre Marco Wittmann sembra aver perso tutto quel mordente che gli aveva garantito il titolo 2014. Entrambi i piloti BMW sono stati penalizzati durante le qualifiche di sabato.
Fra le fila di Audi, Nico Müller ed Adrien Tambay non hanno mantenuto le aspettative generali. Qualche problema e qualche contatto di troppo in pista, solo Müller ha accumulato un po’ di punti con il suo nono posto di domenica.

Giuseppe Poliseno


Stop&Go Communcation

Le Audi continuano a fare categoria a sé, come dimostra la classifica costruttori. Rivelazione Jamie Green, soprattutto considerando le sue […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2015/04/bes-upanddown-010814-01.jpg DTM – Round 2, Lausitzring

DTM