Audi asso pigliatutto, con due pole e due vittorie. Bene anche Mercedes, che raggiunge il podio in entrambe le gare, deludente invece BMW. Impressioni positive, seppur con qualche riserva, per il primo weekend di gara con il nuovo format.

UP – DTM, Audi, Mercedes, Team Rosberg, Jamie Green, Mattias Ekström, Edoardo Mortara, Mike Rockenfeller, Gary Paffett, Pascal Wehrlein, Paul Di Resta

I titoli del primo weekend del DTM 2015 non lasciano dubbi: è dominio di Audi, dalle prove libere fino alla gara di domenica. La giornata di sabato ha un sapore particolare, grazie alla pole e alla vittoria di Jamie Green. Il driver inglese sale per la prima volta sul gradino più alto del podio, da quando fa parte del team di Ingolstadt.
Domenica, invece, il poleman è stato Mike Rockenfeller, mentre sul bagnato ha trionfato il sempre competitivo Mattias Ekström. In cima alla classifica, però, si trova Edoardo Mortara, forte di ottimi piazzamenti in entrambe le gare. La squadre dei quattro anelli comanda anche le classifiche costruttori e scuderie, quest’ultima con il Team Rosberg.
Buoni risultati anche da Mercedes, specie considerando l’andamento altalenante della scorsa stagione: le C63 hanno raggiunto il podio in entrambi gli eventi. Sabato Pascal Wehrlein e Paul Di Resta si aggiudicano il secondo e terzo posto, mentre domenica Gary Paffett ha mostrato una risalita incredibile, dal fondo fino al gradino più basso del podio.
Una nota a parte va al nuovo format del DTM. Le impressioni sono positive, c’è stato un sacco di spettacolo in più. Tuttavia le condizioni meteo hanno giocato un ruolo importante, dunque il giudizio non può essere completo. Per adesso siamo fiduciosi e diamo un pollice in alto, seppur con qualche riserva per le tante, forse troppe, penalità.

DOWN – BMW, ART Grand Prix, Martin Tomczyk, Marco Wittmann, Gary Paffett, Lucas Auer

Fra i tre costruttori, BMW è molto al di sotto delle aspettative. Le M4 hanno raggiunto in entrambi i casi la zona punti, ma mai il podio: l’insoddifazione è palpabile fra i ranghi del team che comprende il campione in carica. Proprio a Marco Wittmann mancava mordente, specie nella gara domenicale: dopo un ottima partenza non ha saputo mantenere il passo necessario per rimanere in vetta.
Aggiungiamo poi l’erroraccio di Martin Tomczyk, autore di un incidente che ha trascinato Gary Paffett e Lucas Auer. Nonostante la straordinaria performance domenicale del britannico, la fortuna non ha accompagnato l’esordio della scuderia ART Grand Prix. Non migliora, poi, la domenica di Auer: il debuttante non è riuscito a prendere parte all’evento.

Giuseppe Poliseno


Stop&Go Communcation

Audi asso pigliatutto, con due pole e due vittorie. Bene anche Mercedes, che raggiunge il podio in entrambe le gare, […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2015/04/bes-upanddown-010814-01.jpg DTM – Round 1, Hockenheim

DTM