L’assenza di Augusto Farfus rappresenta l’unica eccezione: i restanti cinque piloti sono gli stessi della stagione 2018.

La punta di diamante del team di Monaco sarà nuovamente Marco Wittmann, protagonista di due titoli iridati al volante della M4 DTM. Il tedesco si appresta a compiere la sua settima stagione con BMW, così come il suo connazionale Timo Glock. L’ex F1 è reduce dalla sua migliore annata nella categoria, avendo chiuso il 2018 in quinta posizione della classifica piloti.

Bruno Spengler, passato al brand biancoblu nel 2012 e laureatosi campione nello stesso anno, è il veterano della squadra: il 2019 sarà il suo quindicesimo anno in DTM.

Hanno convinto i due debuttanti dello scorso anno, Philipp Eng e Joel Eriksson. Se il pilota di Salisburgo può vantare una pole position nella sua stagione da rookie, lo svedese Eriksson è salito addirittura sul gradino più alto del podio, al termine della caotica gara 2 a Misano.

Rimane un cockpit libero, quello occupato in precedenza da Augusto Farfus: il nome del terzo pilota verrà reso noto al termine del young driver test che si terrà fra pochi giorni a Jerez.

Ricordiamo infine che anche BMW dovrebbe portare un suo team privato in DTM, il quale dovrebbe schierare due vetture, similmente a WRT per Audi. Ad oggi, tuttavia, non vi sono annunci dal marchio bavarese.

Giuseppe Poliseno


Stop&Go Communcation

L’assenza di Augusto Farfus rappresenta l’unica eccezione: i restanti cinque piloti sono gli stessi della stagione 2018. La punta di […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2018/12/bmw-08122018.jpg DTM – Riconfermata quasi tutta la line-up BMW

DTM