Il weekend sull’Eifel comincia con l’ormai familiare pioggia. Il primato spetta a Bruno Spengler, intanto Mick Schumacher prova per la prima volta una vettura DTM.

La variante GP del Nürburgring è teatro del settimo round del DTM 2018, di ritorno sul suolo tedesco dopo le trasferte a Brands Hatch ed a Misano. L’altopiano dell’Eifel accoglie le scuderie con il suo classico clima: a pochi minuti dall’inizio delle libere 1, la pioggia è caduta copiosa sul tracciato, imponendo l’utilizzo delle gomme da bagnato.

L’asfalto si è asciugato gradualmente man mano che si esaurivano i trenta minuti regolamentari: a pochi giri dal termine tre piloti hanno azzardato l’uso delle coperture slick, scelta che si è rivelata vincente in quanto occupano le posizioni di testa nella timetable provvisoria.

Il record della giornata spetta a Bruno Spengler: l’alfiere del team RBM ha fermato il cronometro ad 1m26.163s, battendo di circa 1.5 decimi il rivale Loïc Duval. Timo Glock segue a breve distanza il francese, ultimo fra coloro che hanno provato le coperture da asciutto.

BMW si appresta a compiere la centesima gara in DTM dopo il suo ritorno nel 2012: lo stesso traguardo vale per Augusto Farfus il quale ha debuttato in DTM con il brand bavarese. Il brasiliano, attualmente impegnato anche nel WEC con la M8 GTE, ha firmato invece il quarto miglior tempo.

Segue a ruota Mike Rockenfeller, quinto: assieme al già citato Duval, è un buon risultato per la scuderia Phoenix, la cui base è a due passi dalla celebre pista.

Joel Eriksson, vincitore della gara 2 a Misano, si colloca in sesta piazza, anticipando di quasi tre decimi il campione in carica René Rast.

Philipp Eng, Jamie Green e Nico Müller occupano le posizioni dalla otto alla dieci, lasciando Mercedes interamente fuori dalla top ten – situazione del tutto inaspettata, viste le performance mostrate dalle C63 nel 2018.

Robin Frijns ha invece ricevuto il terzo warning stagionale, per aver guidato in senso opposto a quello di gara mentre cercava di recuperare un testacoda: il rookie olandese perderà cinque posizioni in griglia di partenza, durante la gara di domani.

Degna di nota è infine la presenza di Mick Schumacher, il quale ha percorso oggi alcuni giri a bordo di una Mercedes-AMG C63 DTM in configurazione Race Taxi.

Invitato dal patron del DTM Gerhard Berger, il figlio del sette volte campione F1 Michael Schumacher corre attualmente in Formula 3, campionato che spesso condivide i weekend di gara con il DTM.

Solo qualche ora prima, Mick ha ottenuto la seconda posizione in qualifica. Il diciannovenne, attualmente quarto in campionato con tre vittorie all’attivo, corre con Prema Powerteam, le cui vetture sono motorizzate Mercedes.

Il DTM tornerà in pista domattina alle 8:30 per la seconda sessione di prove libere.

Giuseppe Poliseno

I risultati delle Libere 1


Stop&Go Communcation

Il weekend sull’Eifel comincia con l’ormai familiare pioggia. Il primato spetta a Bruno Spengler, intanto Mick Schumacher prova per la […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2018/09/spengler-nurburgring-07092018.jpg DTM – Nürburgring, Libere 1: Spengler al comando dopo la pioggia iniziale

DTM