Con due pole e due vittorie, Rast ottiene uno storico weekend perfetto. Paul Di Resta e Marco Wittmann completano il podio.

Cinquantasei punti in totale – cinquanta per le due vittorie, sei per le due pole: il campione in carica ha ridefinito al Nürburgring il concetto di weekend perfetto. Nessun pilota prima d’ora era riuscito in tale impresa nel DTM: è un nuovo capitolo scritto nella storia della categoria da parte del campione in carica.

Elemento chiave della gara domenicale, così come avvenuto ieri, è stata l’ottima partenza con la conseguente chiusura della porta per gli avversari, primo fra tutti il leader di classifica Gary Paffett.

La star del team Rosberg ha trovato presto una nuova minaccia, ovvero Lucas Auer. Dalla quinta piazzola della griglia, il giovane austriaco è balzato verso la traiettoria esterna, scavalcando in pochi istanti la Mercedes del collega britannico ed affiancando Rast.

L’alfiere Audi ha sfruttato l’interno del tornante 1 per difendere il suo primato. Consolidata la seconda posizione di Auer, la C63 griffata Silberpfeil veniva raggiunta dalla M4 di Timo Glock.

Un breve ma intenso duello fra i due ha concesso un po’ di respiro a Rast: all’inizio del terzo passaggio, Glock ha mancato il punto di frenata nella stessa curva 1, mentre tentava una manovra su Auer un po’ troppo ardita. L’ex F1 ha mandato in testacoda il pupillo della Stella, ricevendo di conseguenza un drive-through.

Paffett è tornato ad essere il principale inseguitore di Rast, ma tale ruolo è durato sino al suo pit stop, avvenuto alla diciannovesima tornata: il cambio gomme è stato particolarmente lento da parte del team HWA, facendo perdere tempo prezioso al veterano britannico.

La disfatta di Paffett ha elevato Bruno Spengler e Paul Di Resta a principali inseguitori. Lo scozzese ha scavalcato l’ex collega in occasione della sosta, ottenendo così la piazza d’onore alla bandiera a scacchi.

Il leader della gara Rast si è fermato invece al giro diciassette, rientrando poi in pista lontano dal traffico: la sua gara è proseguita senza episodi di rilievo, tuttavia il gap costruito è sceso inesorabilmente durante gli ultimi minuti dell’evento, secondo un copione già visto ieri.

Il vantaggio sulla Mercedes #3 si è ridotto infine a circa 2.7 secondi. Il gradino più basso del podio spetta invece a Marco Wittmann, che ha facilmente superato il compagno di scuderia Spengler.

La rimonta di Paffett è invece terminata con la quinta piazza: dopo aver superato Joel Erikkson, il campione 2005 è tornato preda del rookie svedese, con gli pneumatici ormai esausti. Solo una strenua difesa ha impedito al ventenne ex F3 di riconquistare la posizione.

Dopo Eriksson, Augusto Farfus si è classificato ottavo, seguito a sua volta da Pascal Wehrlein. Il più giovane campione nella storia del DTM ha avuto una gara particolarmente movimentata, specie per il lungo duello con Nico Müller.

Robin Frijns occupa infine la decima posizione: evidente, e alquanto singolare, è il divario prestazionale fra Rast ed il resto della famiglia Audi. Müller ha invece tagliato il traguardo in quattoridicesima piazza, dopo un testacoda provocato da Edoardo Mortara durante l’ultimo giro.

Il già citato Auer si è fermato ai box al trentatreesimo passaggio, per i danni riportati dallo scontro con Glock. Anche Daniel Juncadella non ha terminato la gara, costretto al ritiro da una foratura a seguito di un’escursione nella ghiaia.

La gran quantità di punti accumulati in questo weekend ha portato Rast al terzo posto nella classifica piloti, a quota 149 punti. Gary Paffett e Paul Di Resta sono ancora molto distanti, rispettivamente con 206 e 204 lunghezze, mentre mancano quattro gara alla conclusione della stagione 2018.

Dal 21 al 23 settembre il DTM farà visita al Red Bull Ring in Austria, per la penultima tappa stagionale.

Giuseppe Poliseno

I risultati della Gara 2


Stop&Go Communcation

Con due pole e due vittorie, Rast ottiene uno storico weekend perfetto. Paul Di Resta e Marco Wittmann completano il […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2018/09/rast-nurburgring2-09092018.jpg DTM – Nürburgring, Gara 2: Il weekend perfetto di René Rast

DTM